Esondazione Rio Crinaccio, Confartigianato Fano: “Serve intervento nell’immediato”

0
985

FANO – “L’ennesima esondazione del Rio Crinaccio avvenuta nella notte tra lunedì 17 e martedì 18 Novembre riporta alla ribalta un problema che non può essere risolto nel giro di qualche anno come vorrebbe fare l’Amministrazione Comunale fanese.
Infatti, secondo il Sindaco e la Giunta, si dovrebbe attendere la predisposizione di un progetto da parte di un Tecnico che non è stato, ancora, formalmente incaricato a causa delle solite lentezze burocratiche.
La Confartigianato di Fano, che rappresenta gli operatori balneari ed alcuni esercenti della zona, ribadisce per l’ennesima volta la necessità di realizzare, nell’immediato, quanto serve a mettere in sicurezza il torrente. In attesa di dare compimento al programma di interventi che il progettista starebbe realizzando pur non avendo ricevuto l’incarico è necessario che Provincia, Comune, Aset ecc., senza tanti palleggiamenti di responsabilità e by passando i soliti arcaici riti burocratici, intervengano immediatamente per aumentare la portata del torrente e per alzare gli argini con sacchi di sabbia ed appositi gabbioni di pietre contenute da reti metalliche.
Gli operatori turistici, gli esercenti e i cittadini sono stanchi delle solite promesse! E’ ora di passare dalle parole ai fatti realizzando, in tempo utile per la prossima stagione turistica, quanto serve per scongiurare il ripetersi delle esondazioni.”

Fano, li 19.11.2014

Confartigianato Fano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here