Fermignano: in arrivo 250 borracce per gli alunni delle scuole medie

0
214

FERMIGNANO – Duecentocinquanta borracce ai ragazzi delle scuole secondarie di primo grado a Fermignano. Saranno consegnate gratuitamente domani mattina (29 settembre) alle 9.30 davanti l’istituto. L’idea è di Ivan Calandra che ha coinvolto l’azienda per la quale lavora che responsabile comunicazione, la Midor, proponendo il progetto al Comune. 

“Ci siamo trovati e abbiamo deciso di regalare 250 borracce che in 200 giorni di scuola permetteranno di risparmiare circa 50mila bottigliette di plastica. La consegna sarà in collaborazione con il preside Eugenio Grottola – spiega il sindaco Emanuele Feduzi ed il vice Alessandro Betonica -. Anche questo progetto va nell’ottica della tutela ambientale per la quale stiamo lavorando da tempo. E quindi anche di riqualificazione energetica delle strutture comunali. Tra gli interventi fatti ricordiamo l’installazione della casetta dell’acqua così come l’impianto di illuminazione a led. Inoltre Fermignano, è nella sua fascia, la migliore località per risultati di raccolta differenziata delle marche. Tutte le iniziative, come questa delle borracce, nascono per stimolare una coscienza ecologica anche nei ragazzi”,concludono Feduzi e Betonica. 

“Circa un anno fa, quando ancora non era esploso il problema Covid-19, era molto sentito l’argomento dello smaltimento della plastica, tutti si adoperavano a trovare e ad utilizzare materiali alternativi ed eco-compatibili. In quel periodo ci è venuta l’idea di regalare le borracce ai ragazzi delle scuole medie per far sì che anche loro possano contribuire a ridurre l’uso della plastica, essendo riutilizzabili all’infinito. Ne abbiamo parlato col sindaco di Fermignano e ha subito appoggiato l’idea, di fatto partecipando al 50% della spesa. Si è deciso di aspettare l’inaugurazione della nuova scuola media dopo i lavori di riqualificazione energetica e anti sismici. Un piccolo gesto per l’ambiente”, spiega Ivan Calandra con Maurizio Dini, titolare della locale azienda di detergenti. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here