Fano piange Giovanni Mattioli: sabato i funerali nella Chiesa di San Cristoforo

0
1081

FANO – E’ morto all’età di 73 anni Giovanni Mattioli, ex direttore della Banca Nazionale del Lavoro, nel centro storico di Fano, ed ex presidente di Aset Spa (dal 2005 al 2013). Mattioli, che lottava contro un tumore al cervello, stava facendo un percorso di riabilitazione nella RSA di Villa Fastiggi dove aveva cominciato a riprendere alcune funzionalità bloccate da una emorragia cerebrale. Purtroppo, però, negli ultimi giorni le sue condizioni si erano aggravate e questa mattina è deceduto. Centinaia, anche sui social, i messaggi di cordoglio dei tanti fanesi che lo hanno conosciuto e apprezzato per tutte le sue attività. Giovanni faceva parte anche del consiglio dell’associazione degli allevatori di canarini, di cui era appassionato, e da quando era in pensione era entrato a far parte del consiglio economico della Parrocchia di San Cristoforo.

“Hai sempre voluto fare le cose a modo tuo – ha scritto su Facebook suo figlio Giacomo – e anche oggi te ne sei andato senza voler disturbare… hai aspettato che arrivassi da te, stamattina, per l’ultimo respiro, mano nella mano. Sei stato un grande Uomo, un grande marito, un grande Babbo, un grande Direttore, un grande Presidente, un grande allevatore, un grande tifoso, un grande Suocero, un grande Nonno. Hai messo il cuore in tutto quello che facevi, ed eri così bravo con i numeri perché sapevi che dietro ad ognuno di quei numeri c’era una persona. In questi quattro mesi, da quel maledetto 14 gennaio – ha proseguito Giacomo – sei stato un esempio di attaccamento alla vita: per cinque volte sei andato sotto i ferri in condizioni disperate, e per cinque volte ti sei ripreso lottando come un leone e insegnandoci cosa vuol dire non mollare. “Te ne sei andato Amico mio – ha scritto invece l’ex sindaco di Fano Stefano Aguzzi -negli ultimi trent’anni non c’è stata occasione di vita, soprattutto nelle nostre attività politiche ed amministrative, dove non abbiamo condiviso i nostri percorsi, sempre fianco a fianco. Avevi già sofferto la perdita di Tua Moglie. Ricordo il giorno del mio matrimonio: lei non poteva venire alla cerimonia perché malata, e io e mia moglie con l’abito bianco, siamo passati a casa vostra a salutarla. Sabato mattina, purtroppo, l’ultimo saluto verrà dato a Giovanni, alle ore 9.30 nella chiesa di San Cristoforo a Fano.

Sostienici

€0 su €10.000 raccolti
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Totale Donazione: €100,00

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here