Maltempo Marche: ancora vento forte e alberi caduti

0
1463

MARCHE – Ancora una notte d’inferno nelle Marche a causa soprattutto del vento forte che ha abbattuto alberi e grossi rami un po’ in tutta la regione e che ieri, a Urbino, ha provocato una vittima, una donna di 49 anni schiacciata da una pianta che si è abbattuta su di lei mentre andava al lavoro. Numerosi gli interventi dei vigili del fuoco per la rimozione degli alberi, ma anche a causa della neve, caduta abbondante nell’alto Maceratese e nelle province di Ascoli Piceno e Fermo, con traffico bloccato in alcune strade per via di camion e auto intraversati. Le temperature della notte hanno favorito le gelate e diversi sono stati i disagi alla circolazione. Un’altra criticità è rappresentata in queste ore dai distacchi di energia elettrica. Interessate sono in particolare le zone interne del Maceratese: Fiastra, Sarnano, Pieve Torima e Muccia. I tecnici dell’Enel stanno lavorando per il ripristino delle reti. Sotto controllo il livello dei fiumi. (ANSA).

Al lavoro anche oggi i tecnici del Comune e della Provincia, le ditte incaricate e i volontari della Protezione Civile che ieri hanno provveduto a sistemare delle barriere con sacchi di sabbia per impedire che il mare allagasse le abitazioni in zona Sassonia. Continuano le richieste di intervento dei Vigili del Fuoco che hanno ricevuto fin dall’altra notte decine di chiamate per risolvere situazioni di criticità.

Come riferito oggi in conferenza stampa dall’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Fano Marco Paolini, la situazione è stata gestita in modo ordinario. Sono state attivate tutte le procedure, ma senza l’attivazione del Coc, il Centro Operativo Comunale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here