Ex carabiniere ucciso ad Ascoli Piceno, fermati moglie e marito

0
574

ASCOLI PICENO – Svolta nelle indagini sull’omicidio di Antonio Cianfrone, l’ex carabiniere freddato ad Ascoli Piceno con 3 colpi di Pistola. Con l’accusa di omicidio premeditato sono state sottoposte a fermo di polizia giudiziaria due persone, marito e moglie residenti a Spinetoli. La coppia è stata prelevata dai militari del Nucleo Investigativo del Comando provinciale di Ascoli Piceno. Nei giorni successivi al fatto, le forze dell’ordine avevano sequestrato nel garage della loro casa una motocicletta, probabilmente la stessa che avrebbero usato per raggiungere il luogo in cui è stato ucciso il 51enne e con la quale poi sarebbero fuggiti.

Rispondi