Truffe, evasioni fiscali e criminalità organizzata: il bilancio della guardia di finanza

8
2236

PESARO – In data odierna, presso la caserma di via Gagarin, sede del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Pesaro, si è svolta la cerimonia in occasione del 242° anniversario della fondazione del Corpo della Guardia di Finanza. Dopo la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica e dell’ordine del giorno del Comandante Generale della Guardia di Finanza, Gen. C.A. Giorgio Toschi, il Comandante Provinciale, Col. t. ST Antonino Raimondo, commentando l’importanza del delicato compito svolto dal Corpo a tutela della collettività, ha rivolto un sincero ringraziamento ai militari per l’impegno e la professionalità che caratterizza i Finanzieri pesaresi.
Il Comandante Provinciale, nel corso del suo intervento, ha sottolineato l’impegno operativo dei Reparti sui vari fronti della “mission istituzionale”, sempre volto a perseguire come obiettivo primario la tutela dell’economia legale a favore delle imprese che hanno deciso di rispettare le regole e dei cittadini onesti. Nel corso della cerimonia, sono state consegnate ricompense di ordine morale ai militari maggiormente distintisi in attività di servizio. L’occasione si presta per stilare un bilancio dei risultati conseguiti dalla Fiamme Gialle pesaresi da gennaio a maggio del 2016 nei diversi settori operativi.

CONTRASTO ALLE TRUFFE SUI FONDI PUBBLICI E ALL’ILLEGALITÀ NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
Scoperti casi di illegittima percezione o richiesta di finanziamenti pubblici,
comunitari e nazionali, per circa 320 mila euro.
Individuate truffe nel settore previdenziale e al Sistema Sanitario Nazionale per
circa 90 mila euro, con la denuncia all’Autorità Giudiziaria di 1 soggetto e
l’esecuzione di provvedimenti cautelari per circa 50 mila euro.

Eseguiti 2 accertamenti su delega della Corte dei Conti nel corso dei quali sono stati
segnalati sprechi o irregolari gestioni di fondi pubblici che hanno cagionato danni
patrimoniali allo Stato per circa 2,2 milioni di euro.
Le Fiamme Gialle pesaresi hanno operato anche a contrasto dei reati contro la
Pubblica amministrazione caratterizzati dalle condotte illecite di amministratori,
funzionari ed impiegati pubblici infedeli. In tale comparto sono stati eseguiti 3 interventi
con la denuncia all’A.G. di 2 soggetti. Inoltre, nello specifico comparto, sono state
eseguite 2 confische per un importo complessivo di circa 35 mila euro.
Effettuati 9 controlli volti a verificare la sussistenza dei requisiti di legge previsti per
l’erogazione di prestazioni sociali agevolate e per l’esenzione ticket sanitario, con
percentuali di irregolarità pari al 66% dei casi ed un danno complessivo cagionato allo
Stato di circa 3 mila euro.

LOTTA ALLE FRODI FISCALI E ALL’ECONOMIA SOMMERSA
Contro l’evasione e le frodi fiscali, anche di tipo organizzato, sono state concluse oltre
35 indagini di polizia giudiziaria, cui si aggiungono 151 fra verifiche e controlli a
tutela del complesso degli interessi erariali comunitari, nazionali e locali.
Questi servizi si sono basati su un’attenta selezione preventiva e mirata degli obiettivi,
supportata dal ricorso alle oltre 40 banche dati e applicativi disponibili, dall’intelligence e
dal controllo economico del territorio.
Denunciati 35 soggetti responsabili di reati fiscali, di cui il 46% per emissione di
fatture per operazioni inesistenti, il 17% per dichiarazione fraudolenta e 23% per
occultamento di documentazione contabile.
Sono stati individuati 35 soggetti che, pur avendo svolto attività produttive di reddito,
sono risultati completamente sconosciuti al Fisco e 5 datori di lavoro che hanno
impiegato 4 lavoratori in “nero” e 8 lavoratori irregolari.
Avanzate proposte di sequestro di disponibilità patrimoniali e finanziarie per il
recupero delle imposte evase nei riguardi dei responsabili di frodi fiscali per oltre 15
milioni di euro.
9 sono stati gli interventi eseguiti presso gli impianti di distribuzione stradale di
carburanti dove sono state riscontrate altrettante violazioni. In tale ambito sono stati
denunciati 2 soggetti e sequestrati 460 kg di G.P.L.

CONTRASTO ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA ED ALLA CRIMINALITÀ
ECONOMICO – FINANZIARIA
Nel settore del contrasto alla criminalità organizzata sono stati eseguiti 3 accertamenti
economico-patrimoniali, che hanno riguardato complessivamente 8 persone fisiche.
In materia di riciclaggio è stato svolto 1 intervento di polizia giudiziaria che ha
portato alla denuncia di 5 soggetti.

8 COMMENTS

Rispondi