Pellegrinaggio a piedi al Santuario diocesano di S. Maria dell’Arzilla

7
2139

PESARO – S. Maria dell’Arzilla–Da diversi anni- soprattutto nel mese mariano- sta tornando in voga il pellegrinaggio a piedi e particolarmente gettonati sono i santuari mariani . Il territorio della Provincia riservano dei tesori nascosti frutto della pietà popolare che con i secoli ha forgiato questi scrigni con i loro tesori di arte. Tra questi monumenti della fede vissuta, a pochi passi da Pesaro, c’è il Santuario della Madonna della Misericordia sconosciuto anche a molti pesaresi, con la Pala della Madonna della Misericordia di Giovanni Antonio da Pesaro del 08 dicembre 1462 ex voto della Municipalità di Cartoceto che da allora tutte le seconde domeniche di Maggio viene in pellegrinaggio insieme al loro Sindaco. L’ Immagine viene venerata come miracolosa fin dalle origini del santuario la cui crescita parte dagli albori del cristianesimo, per arrivare all’attuale struttura tardo mediovale dove sono anche riaffiorati affreschi del tardo quattrocento e del primo cinquecento, di mano indefinibile, vicini a numerosissimi altri affreschi marchigiani sparsi in chiese rurali e in pievi.

La Madonna della Misericordia dell’Arzilla è arrivata in vaticano quando il 3 dicembre 2013, l’attuale parroco Don Giampiero Cernuschi consegnò una copia nelle mani di Papa Francesco a S.Marta prima che lo stesso indicesse il Giubileo della Misericordia. Il Papa Francesco rimase sorpreso della bellezza espressiva dell’immagine soffermandosi a chiedere notizie accurate. L’immagine è stata richiesta, tramite Il Pontificio Consiglio dei Laici, dal museo nazionale di Cracovia per una esposizione temporanea in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù dal 25 al 31 luglio a Cracovia.

?????????????
?????????????

Don Giampiero con una lettera inviata a tutti i parroci della Diocesi ricorda ai fedeli la possibilità, da tempo sperimentata da alcune parrocchie (S. Luigi, Cappuccini, S.Croce, S.Veneranda ecc.) del pellegrinaggio a piedi al Santuario diocesano di S. Maria dell’Arzilla.

Tutti sappiamo che il pellegrinaggio è tornato ad essere un “cammino” di pedagogia cristiana sempre più praticato anche dai giovani. Se ben preparato è veramente una bella esperienza sopratutto in questo Giubileo della Misericordia. Anche se in questo Santuario non è concessa l’indulgenza giubilare.

La pro loco dell’Arzilla (www.unplimarche.info/santa-maria-arzilla.html)sarà lieta di accogliervi con un rinfresco. Se avete piacere di venire, di sera o di pomeriggio, la parrocchia, piccola e povera, può però sempre offrirvi un salone, un paio di bagni, una cucina nella casa canonica e fraternità cristiana.

VENERDI’ 13 maggio, inizieranno alle ore 21 la pia pratica dei “13 di Fatima”, cioè la preghiera del Rosario seguita dalla Messa come suggerito appunto nei messaggi di Fatima. L’incontro proseguirà ogni 13 fino al mese di ottobre.

Tra l’altro in seguito al Giubileo, per l’Opera Segno di Misericordia, come chiesto dal Papa sono iniziati i lavori alla casa rurale dell’Arzilla, permutata dal comune di Pesaro. Il progetto prende in considerazione l’opera di misericordia: CONSIGLIARE I DUBBIOSI, cioè l’educazione delle giovani generazioni attraverso una sottoscrizione L’opera verrà intitolata CASA GIOVANI & SCOUT, attraverso offerte libere, fiscalmente detraibili, al seguente conto corrente: IT72W0882613305000070107964.(info 0721/286105)

Al Santuario, ci si puo’aggregare ai già numerosi pellegrinaggi previsti: Sabato 7 ore 18.30 S. Messa Prefestiva con la Parrocchia S.Luigi. Domenica 8 S.Messa ore 9.00 FENILE di Fano; ore 10.15 CARTOCETO; S.CROCE il 24maggio ore 21.15con S.Messa; parrocchia dei CAPUCCINI ven.27 0re 21.15 con preghiera; per concludere il mese mariano il 31 maggio ore 21.00 solenne processione conclusiva del mese di Maggio da Candelara all’Arzilla, segue rinfresco e ritorno con autobus.

7 COMMENTS

Rispondi