Fano, l’Associazione Ristoratori chiede l’azzeramento del canone Tosap

0
272

FANO – Si è tenuto martedì scorso l’incontro della Associazione provinciale Ristoratori aderente Confcommercio. Folta la rappresentanza degli operatori di Fano capitanati da Martina Carloni in qualità di Vice Presidente, con Enrico Cerioni, Marco Veglio’ e Norman Tomassini che hanno condiviso le azioni che sono state messe in cantiere per supportare il difficilissimo momento che il settore sta affrontando.

Come operatori di Fano –  è la voce della Vice Presidente Martina Carloni –  chiediamo che anche per il 2021 venga previsto e riproposto il provvedimento per l’occupazione del suolo pubblico e il conseguente azzeramento del canone Tosap. Un provvedimento che ha limitato le pesanti perdite di fatturato e che  ha  effettivamente aiutato  la categoria di ristoranti e bar nella passata stagione estiva e soprattutto, potendo lavorare all’aperto, consente il maggior rispetto della normativa anti-covid. Allo stesso tempo, per non creare scompensi tra la stessa tipologia di aziende, dovremo studiare soluzioni per compensare anche quelle attività che non possono beneficiare di questo beneficio”.

In attesa di sapere di che colore sarà il nostro futuro e sperando di tornare presto alla normalità  o a quanto più a questo ci si possa avvicinare – conclude Martina Carloni – come Associazione ci stiamo impegnando su tanti fronti molto importanti per il settore e che ci vedranno a lavorare principalmente per il contenimento  di costi e servizi.

Molti sono stati i temi affrontati nel corso dell’incontro provinciale che vanno dalla necessità di rivedere la normativa sul rilascio liberalizzato delle licenze al contratto di lavoro che privilegi il lavoro giovanile alla necessità di implementare sempre più la formazione delle imprese e dei loro collaboratori.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here