Coronavirus, Marcozzi (FI): la situazione nelle Marche sempre più grave. Governo tace, Ceriscioli faccia qualcosa

0
421

Due decessi, 61 casi di tampone positivo, numeri preoccupanti in aumento e il Governo che ancora non solo non chiude le scuole ma addirittura non dà alcuna indicazione per le Marche. Tutto ciò è vergognoso. Da questa mattina, alla notizia del secondo decesso per Coronavirus, tutti noi marchigiani stiamo attendendo una presa di posizione netta, decisa, di tutela sanitaria per contrastare l’espansione e la diffusione del Covid-19 nella nostra Regione. Lo stesso Ceriscioli ha chiamato il ministro della Sanità Speranza ma ancora stiamo tutti attendendo cosa il Governo ha deciso, se ha deciso, il da farsi. In questo scenario, in cui il caos regna sovrano e rischia di compromettere una situazione già emergenziale, Ceriscioli faccia seriamente il governatore delle Marche e si assuma le sue responsabilità. Lo faccia almeno in questi ultimi giorni del suo mandato. La situazione del contagio da coronavirus nelle Marche è sempre più grave. Ceriscioli faccia come Toti e Fedriga e assuma i provvedimenti che gli spettano. Lasciare aperti atenei frequentati da studenti che arrivano da ogni luogo, e le scuole, è contrario ad ogni principio di precauzione. Dobbiamo contenere il contagio evitando il collasso del sistema sanitario e mettendo in condizione il personale medico di affrontare al meglio la situazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here