Cecchini: “Dopo 30 anni lascio la Carnevalesca” – VIDEO

16
4131

FANO – Dopo i risultati delle elezioni del Consiglio direttivo dell’Ente Carnevalesca, terminato con nove consiglieri per parte (nove i soci appartenenti alla schiera del presidente uscente Luciano Cecchini e nove quelli del Comitato Pacassoni), Cecchini ha deciso di pubblicare un post sul suo profilo Facebook:

“Adesso posso togliermi qualche sassolino dalla scarpa. 
Da oltre 30 anni nell’ente carnevalesca per l’amore e la grande passione per la mia città e l’evento più importante. Durante l’assemblea di Domenica non è bello ricevere urla, insulti, nervosismo gratuito… 
“Buffone!” oppure commenti sul web “vai a casa! Siete Attaccati alla poltrona!” 
per non parlare delle accuse di “disonesto”, “di avere altri scopi, di guadagnare ecc” 
È un BUFFONE uno che lascia il suo lavoro per dedicarsi gratuitamente per la sua passione e la sua città? Non credo. 
È un BUFFONE uno che lascia la sua famiglia, i suoi impegni personali, che addirittura si ritrova a litigare con la moglie per dare anima e corpo per la collettività? Non credo. 
Un dato significativo è che ho raccolto 512 preferenze, ma è altrettanto significativo che oltre 600 schede circa non portavano affatto il mio nome. 
Sono accetto da meno della metà della compagine sociale votante e ne prendo atto… 
Chiaramente la “fazione” avanti coi carri non mi votava… Erano circa 300… Ma altri 300??? 
Sono coloro che hanno deciso nel segreto e senza rivelarsi che non sono più gradito.
È finito un ciclo, ho organizzato 6 carnevali ripartendo da zero (dove erano tutte queste persone amanti del carnevale quando era considerato insieme alla carnevalesca ormai vecchio, obsoleto, da eliminare?) e ho dimostrato coi fatti chi sono, cosa so fare e qual è la mia idea di carnevale. 
È stato un carnevale sagra? Carnevale con poco spessore? 
Questo non sta a me giudicarlo ma ai fanesi e ai tanti turisti. 
Cosa penso di fare?
Penso di lasciare dopo 30 anni la carnevalesca… C’è un limite di sopportazione a tutto… non posso rimanere in un cda dove Pierangeli, Ciavaglia, Giammarioli non mi hanno mai sopportato e supportato da ex collaboratori…Tanto da creare ora una compagine avversa che ha fatto di tutto per screditare la mia persona e l’ente che rappresento.
Penso di lasciare il posto al primo dei non eletti che era tanto nervoso, arrabbiato e agitato durante l’assemblea. 
Ci tenevano tanto, sono scesi in piazza, domenica erano così arrabbiati, agitati, volevano loro rappresentanti nel seggio perché potevamo rubare e fare brogli…
(Ci rendiamo conto? 
Per un’ organizzazione che lavora senza scopo di lucro e per beneficenza.
Si esatto, quella beneficenza che fa tanto ribrezzo a qualcuno e fa storcere il naso… Io ne vado orgoglioso di aver devoluto anche quest’anno circa 30.000€ a chi ha davvero bisogno.)
Adesso si prendono le loro responsabilità e fanno vedere come sarà il loro carnevale.
Io rimarrò sicuramente socio dell’ente carnevalesca.
Buon carnevale a tutti e buon lavoro!”.

Il servizio del telegiornale

16 COMMENTS

  1. Potrà essere piaciuta o meno la gestione Cecchini ma vero è che la gratitudine non è di questo mondo. Io in ogni caso da cittadino lo ringrazio per essersi prodigato per il bene della città.

  2. quindi per essere grati bisognava accettare per tutta la vita la sua presidenza ? e il non accettare le idee altrui invece come la vogliamo chiamare ? si vuole il bene del carnevale solo se si comanda ? 9 / 9 significa confronto. dimettersi dopo che in centinaia ti hanno votato non mi sembra una mossa di qualcuno che ha a cuore solo il carnevale . l’amarezza ci sta ma poi ci di può mettere un punto .

  3. E’ inutile suonare qui non vi aprira’ nessuno…Peccato questa spaccatura, il lavoro fatto dalla precedente dirigenza è stato ottimo: ha di fatto tolto la polvere che da molti anni si era depositata sul Carnevale facendolo riscoprire alla città e non solo (vedi presenze alle manifestazioni). Mi auguro che il nuovo, porti lo stesso entusiasmo e capacità del vecchio. Grazie “sfurion” (Cecchini) con te nasce una nuova figura caratteristica del carnevale fanese, accanto allo storico “el vulon”.

Rispondi