Autostrade per l’Italia inizia l’attività per le opere compensative

2
1961

FANO – Sono iniziate in questi giorni da parte della Società Autostrade per l’Italia S.p.A. le operazioni preliminari alla realizzazione delle opere compensative nel territorio del Comune di Fano.
Infatti dopo un lungo iter autorizzativo, iniziato nel luglio 2006 con la Conferenza di servizi in merito al progetto per la realizzazione dell’ampliamento a tre corsie dell’autostrada A14 Bologna-Bari-Taranto, tratto Cattolica-Fano, durante il quale sono state concertate una serie di opere compensative per il nostro territorio ed autorizzate in data 07.04.2014 con l’emissione, da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, del provvedimento finale di Intesa Stato – Regione Marche (n° 4605 del 17.06.2014), si è giunti all’avvio degli espropri necessari per realizzare tali opere le quali saranno ultimate presumibilmente entro il 2018.
L’avvio delle operazioni consiste – così come prevede il D.P.R. 327/2001 – nell’”Immissione in possesso e Stato di consistenza” delle aree necessarie alla realizzazione ed i soggetti interessati stanno in questi giorni ricevendo le relative comunicazioni.
In attesa della definizione del ricorso innanzi al TAR Marche promosso contro il diniego del nuovo casello di Fano Nord, ultimo tassello mancante di un sistema complesso e completo di opere infrastrutturali, prendono pertanto inizio con l’avvio delle procedure di esproprio i lavori di nell’ambito del territorio comunale delle opere compensative che porteranno alla realizzazione, tra l’altro, di circa 7 km di strade.

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here