Sicurezza cittadina, M5S: “Una priorità assoluta”

Sicurezza cittadina, M5S: “Una priorità assoluta”

FANO – Anche se le statistiche dicono che furti e rapine commessi nella nostra città sono in diminuzione e, quindi, in controtendenza rispetto a quelle europee e nazionali, le recenti notizie di cronaca contraddicono tali dati e tengono sempre alti nella cittadinanza il livello di allarme e soprattutto la percezione che in tema di sicurezza il sindaco Seri e la sua giunta stiano facendo ben poco.
Come si combatte la delinquenza e quali sono le azioni da intraprendere per rendere più sicura la nostra città? Questo è stato uno dei grandi temi trattati durante la scorsa campagna elettorale dal M5S che aveva indicato una serie di misure che avrebbe adottato se fosse stato chiamato a guidare la città di Fano.
Nel nostro programma non si parlava solo di repressione, pur necessaria quando si concretizzano gli atti criminosi e, fino ad ora, egregiamente attuata dalle forze dell’ordine con la loro azione sistematica, troppo spesso però non supportata da adeguati strumenti legislativi.
A nostro avviso la lotta alla delinquenza passa attraverso la programmazione di una serie di azioni che possano creare una positiva sinergia tra le varie parti sociali indirizzata all’innalzamento del livello di qualità della vita.
Il degrado, fisico e morale, di una società è l’habitat favorevole per la crescita di micro e macro delinquenza e purtroppo nella nostra città tale degrado, in assenza di adeguate politiche urbanistiche e sociali, è in continua crescita.
Per ridurre il degrado non servono azioni scellerate come assurdi inviti ad armarsi a scopo difensivo, ma attuare intelligenti politiche di amministrazione cittadina.
Lampioni intelligenti dotati di videocamere per tenere sotto continuo controllo il territorio comunale, scelte urbanistiche che rendano più umana la vita dei cittadini, favorire la crescita di nuovi posti di lavoro, migliorare le scuole, potenziare i servizi sociali, istituire la figura degli assistenti sociali di quartiere. Questa è l’unica strada da seguire per garantire una reale sicurezza alla popolazione.
Purtroppo tutto ciò non esiste nel programma dei vecchi partiti, troppo impegnati a rincorrere poltrone, a distribuire nomine in odore di illegittimità, a coprire operazioni a dir poco azzardate, a gestire il sociale con grande disinvoltura.

Marta Ruggeri
Hadar Omiccioli
Roberta Ansuini

Statistiche sui reati a livello europeo nel periodo 2002-2012
http://ec.europa.eu/eurostat/statistics-explained/index.php/Crime_statistics/it#Delitti_di_violenza

statistiche in Italia e nelle Marche nel periodo 2010-2012:
http://inchieste.repubblica.it/it/repubblica/rep-it/2013/05/15/news/crescono_i_furti_e_le_rapine_in_casa_e_allarme_per_l_impennata_negli_ultimi_due_anni_di_reati_contro_la_persona_alcuni_dei-58867796/

Statistiche relative a Fano nel 2014:
http://www.interno.gov.it/it/notizie/flessione-dei-furti-nella-citta-fano

Ruolo del sindaco in materia di pubblica sicurezza:
http://sicurezzapubblica.wikidot.com/sindaco

Condividi:

Rispondi