Sanatoria Profilglass, M5S: “Se le procedure sono irregolari, i ricorsi sono alla porta”

Sanatoria Profilglass, M5S: “Se le procedure sono irregolari, i ricorsi sono alla porta”

FANO – “Dice il proverbio: “ non dire quattro se non ce l’hai nel sacco “. Sembrerebbe che nasca da una leggenda di un cacciatore che metteva nel sacco gli uccelli cacciati e mentre lo faceva contava. Arrivato al quarto, l’uccello fece uno scatto e si rimise a volare. A questo punto un altro cacciatore disse appunto: non dire quattro se non l’hai nel sacco..

Qualche mese fa il nostro sindaco Seri e la sua giunta modificavano il Regolamento Edilizio Comunale inserendo il controverso art. 36 bis sulla cosiddetta sanatoria giurisprudenziale – pratica illegittima secondo quanto stabilito dalla sentenza del Consiglio di Stato del 2013 n. 3220 – modifica calata ad hoc per sanare gli abusi edilizi di un paio di aziende fanesi tra cui la PROFILGLASS.
Ora il cacciatore punta all’ultima, ma molto più preziosa, preda e quindi, fatte la dovute verifiche, di passare all’incasso e mettere nel sacco la tanto sospirata sanatoria. Quali sarebbero le “dovute verifiche” e quali le domande che dovrebbero porsi chi controlla questa fase? Quali responsabilità accollarsi per conto di questi politici pressappochisti? Da un’analisi dei documenti sorgono dubbi e domande molto importanti:
– Il comparto dove insiste l’azienda Profilglass è dotato, secondo PRG, di una sufficiente superficie edificatoria da poter consentire l’introduzione dei metri quadrati della parte di capannone da sanare? E la superficie del comparto è tutta di proprietà della ditta?
– La planimetria del comparto, cosi come allegata alla richiesta di sanatoria, ha valore legale dal punto di vista urbanistico, visto che non viene utilizzata quella che ritroviamo nel PRG, ma in una convenzione secondaria che, secondo legge, non può sorpassare il PRG stesso?
– Secondo una recente Sentenza della Corte di cassazione (Sentenza 31955/2015) non è possibile condonare se l’abuso supera il 30% della volumetria assentita o 750 m³, a prescindere dalla destinazione. A noi risultano molti più metri cubi coinvolti nella richiesta di sanatoria. E’ tutto regolare?

Attendiamo che chi di dovere, tecnici e politici di questa giunta, verifichino le nostre osservazioni. Lo chiediamo al fine di tutelare la stessa Profilglass, visto che se le procedure non sono regolari, i ricorsi saranno alla porta”.

Lista Civica MOVIMENTO CINQUE STELLE FANO – beppegrillo.it
Hadar Omiccioli, Marta Ruggeri, Roberta Ansuini

Condividi:

Rispondi