Punto pesante e inaspettato dell’AJF contro la capolista Thiene

Punto pesante e inaspettato dell’AJF contro la capolista Thiene

FANO – Si chiude con un raggio di sole l’ottobre nero dell’Alma Juventus Fano, che al suo secondo anno consecutivo nella serie B di calcio a cinque conquista il primo risultato positivo centrando un prestigioso quanto prezioso pareggio nella partita sulla carta più difficile. Neppure il più inguaribile degli ottimisti si sarebbe infatti aspettato una simile prestazione da parte degli all-blacks contro il Thiene Zané, presentatosi a Fano a punteggio pieno e con un roster imbottito di stranieri (tre brasiliani, un portoghese, un serbo e uno spagnolo). I vicentini hanno però trovato un avversario niente affatto rassegnato a recitare il ruolo di vittima sacrificale, ma anzi fortemente determinato a risollevarsi dopo le tre sconfitte di inizio campionato. Tante le occasioni fallite in avvio di gara dalla giovane formazione di Bicio Mascarucci, mentre i rossoneri hanno sfruttato un paio di disattenzioni per portarsi sul 2-0. Veemente la reazione dei fanesi, trascinati da uno scatenato Damiano Giuliani: il baby Enrico Pierotti, un classe ’94 esordiente in categoria che sta dimostrando una sorprendente personalità, ha accorciato le distanze già prima dell’intervallo infondendo coraggio ai suoi. Poi un gol di Matteo Pierangeli su assist del solito Federico Rondina, uno spunto vincente di Luigi Cazzola e le parate di un assatanato Davide Mazzanti hanno fatto pensare alla grande impresa. Sogno infrantosi nel finale, quando la leader del torneo ha riacciuffato il pari affidandosi alla tattica del portiere di movimento. Il punto è comunque di quelli pesanti e la prova offerta induce a guardare con maggiore fiducia al prosieguo della stagione, che sabato prossimo vedrà Alessio Patrignani e compagni di scena a Palmanova (UD) in un delicato scontro diretto in chiave salvezza.

Condividi:

Rispondi