Massacrato di botte per aver difeso una ragazza, due arresti a Urbino

Massacrato di botte per aver difeso una ragazza, due arresti a Urbino

URBINO – Aveva ‘osato’ difendere la fidanzata di un amico maltrattata da quest’ultimo, e per tutta risposta era stato massacrato di botte dall’amico e dal fratello di lui. Dopo un mese di indagini, i due presunti aggressori sono stati arrestati dai carabinieri di Urbino. Si tratta di due fratelli rumeni, Daniel e Iulian Danca, di 29 e 27 anni, che durante una gita sui prati di Pieve di Cagna avevano mandato all’ospedale un loro amico trentenne, moldavo. L’uomo aveva riportato un trauma cranico e una prognosi di 50 giorni. La vittima aveva preso le parti della fidanzata di Iulian, che era ubriaco, ma Daniel Danca lo aveva preso a pugni, intimandogli di non impicciarsi delle cose del fratello, e poi Iulian lo aveva a suo volta riempito di botte. Ora i due rumeni agli arresti domiciliari.

Condividi:
  1. arresti domiciliary mi fanno ridere, debono avere la stessa dose che a ricevuto
    il povero difensore della ragazza.

    Rispondi

Rispondi