Sanità, il M5S di Saltara presenta la richiesta di referendum

0
928

SALTARA – “Abbiamo protocollato in Comune la richiesta di referendum per la salvaguardia del sistema sanitario della nostra regione. In particolare chiediamo al Consiglio Comunale di Saltara di deliberare a favore della richiesta del referendum per spostare i poteri normativi regionali, in materia di sanità, dalla Giunta al Consiglio Regionale. È sotto gli occhi di tutti che con l’avanzare del tempo, grazie alle riforme e ai tagli finanziari del Governo Renzi, il sistema sanitario italiano si stia riducendo in macerie, prendendo sempre più la via della privatizzazione con conseguente aumento dei costi per i cittadini fino all’impossibilità di curarsi specie per le fasce meno abbienti della popolazione.
Anche nelle Marche stiamo assistendo ai sintomi del disgrego sanitario: ospedali che chiudono, mancanza di fondi e strutture ospedaliere (quelle che restano) carenti di personale e macchinari. Con questo referendum diciamo NO ad una gestione della sanità fondata sulla “politica delle nomine” che accresce i costi e diminuisce l’efficienza. Diciamo SÌ alla salvaguardia della salute dei cittadini e alla permanenza di ospedali che, di questo passo, saranno costretti a chiudere i battenti (come Fossombrone, Cagli e Sassocorvaro per parlare della sola provincia di Pesaro). Attendiamo quindi una risposta anche dagli altri gruppi politici di minoranza a Saltara già informati da una settimana in merito. Nei prossimi giorni vi faremo conoscere l’esito delle risposte e ci auguriamo che altri 19 comuni marchigiani riescano,entro i prossimi giorni, ad ottenere il via al referendum che dovrà altrimenti essere rimandato di un anno se non si riuscisse a raggiungere il numero minino dei consigli comunali aderenti, venti per l’appunto.”

Movimento Cinque Stelle Saltara – Gruppo di Minoranza

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here