Rubano e poi occupano la casa: romeni sloggiano solo con l’intervento della polizia

0
3874

PESARO – Nel pomeriggio di mercoledì personale della Squadra Volante ha tratto in arresto quattro cittadini rumeni, fra cui due donne, di età compresa fra i 20 ed i 25 anni, residenti a Rimini, per il reato di furto aggravato.
In particolare, alle ore 15.30 circa del 5 novembre scorso, una Volante interveniva presso un’abitazione di questa via Milano, ove era stato consumato un furto.
Giunti sul posto gli Agenti apprendevano dalla proprietaria, una 55enne residente in altro centro della Provincia e che solo saltuariamente si reca presso l’immobile in questione, che ignoti, dopo aver forzato l’ingresso di casa e quello di alcuni depositi ad essa pertinenti, avevano asportato tre televisori a schermo piatto, uno stereo, una chitarra acustica, effetti vari, fra cui un orologio da taschino riconoscibile per un particolare fregio sulla cassa, attrezzi da giardinaggio, tre biciclette ed alcuni mazzi di chiavi comprensivi anche di quelle di scorta dell’abitazione.
Effettuato il sopralluogo e ripreso il servizio di pattugliamento, l’equipaggio, poco dopo, interveniva nuovamente presso lo stesso stabile richiamata della su citata 55enne, la quale riferiva che alcune persone sospette avevano appena fatto ingresso nel cortile a bordo di una vettura.
I soggetti in questione, due donne e due uomini di origine rumena, sottoposti a controllo da parte dei Poliziotti, venivano trovati in possesso dell’orologio da taschino e delle chiavi di scorta della casa precedentemente sottratte. Ritenendo, pertanto, che i predetti potessero essere gli autori del furto, ritornati sul luogo per completarlo, gli Agenti li traevano in arresto, ponendoli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
Nel frattempo, nei confronti degli stessi venivano avviate le procedure per l’emissione di provvedimenti di allontanamento dal Territorio dello Stato per un periodo di anni tre.
Sono in corso indagini finalizzate anche al recupero della restante refurtiva.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here