Nuova Fano: “Tombaccia nelle mani del degrado, i cittadini dicono basta”

0
162
FANO – “La Nuova Fano non è certo il famoso tour del degrado, organizzato un tempo da un esponente del PD, e non ha bisogno di andare in cerca di situazioni che fotografano il degrado  perché basta uscire di casa  ed esso viene a noi”.   Così esordisce Giancarlo Urbani della Nuova Fano.
“Abbiamo toccato giorni fa la situazione critica del litorale fanese , abbiamo evidenziato con foto e video  lo stato di abbandono del lungo mare, partendo da Ponte Sasso  ad arrivare a Fosso Sejore, la passeggiata del lisippo ridotta a brandelli,  insomma un fotografia di Fano turistica davvero brutta a causa di una amministrazione che ha abbandonato il territorio .
Oggi non possiamo fare a meno di farci portavoce dei cittadini che abitano la località di Tombaccia di Fano e segnalare la situazione di abbandono di  quel luogo anch’esso abitato da cittadini fanesi che pagano le tasse e che sono abbandonati a se stessi .
 Il parco con il campo da basket, i giochi per bambini ( le corde delle altalene sono agganciate pericolosamente e in modo rimediato), il ponticello di ingresso al parco con un pavimento degradato e marcio, una fontanella che nel periodo estivo era un’ancora di salvezza alla calura ormai obsoleta e inutilizzabile, per non parlare di alcune vie con il manto stradale pieno di buche. Insomma tutto da rifare ma quando?
Inoltre i cittadini segnalano il pericolo che incombe lungo il tratto stradale della via Tombaccia. Quel tratto circondato da diverse abitazioni viene percorso spesso, da automobilisti indisciplinati, a velocità sostenute e questo mette a serio rischio le persone che abitano quella zona. I cittadini chiedono il posizionamento di un segnalatore luminoso che evidenzi il limite massimo di 30 km orari.
Un’altra triste situazione di degrado e abbandono che interessa una città come  Fano, terza città delle Marche, che dovrebbe essere a trazione turistica.
Non ci vuole tanto a rendersi conto che manca un servizio di manutenzione e ancora di più siamo convinti che la nostra proposta (di una squadra che si occupi di manutenzione tutto l’anno) sia una buona cosa.
Questa Amministrazione comunale continua a farsi onore per la sistemazione del  Pincio e non va oltre quel luogo.  A Fano c’è molto più del Pincio, invitiamo il Sindaco a farsi un giro per vedere con i propri occhi come sono ridotti quei luoghi che un tempo erano meravigliosi e che dovrebbero accogliere il turista che sceglie Fano per le sue vacanze. Temiamo che Fano sia stretta, volutamente, in una morsa politica e nonostante le sue potenzialità non deve crescere. Forse  perché a sud c’è la spiaggia di Velluto e a Nord c’è il velluto di Ricci ?
Fano è stata individuata come luogo per la raccolta dei rifiuti di tutta la Regione con affissa e sventolante la bandiera blu ? poveri  noi !
I buoni amministratori sono coloro che si interessano al territorio, girano, si rendono conto e intervengono è assurdo che lo debbano fare altri”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here