MRS Fano: “Ancora pasticci, ecco cosa dissero sul parco urbano”

4
1631

FANO – “Pasticciare con l’area del parco urbano al campo d’aviazione è diventata la costante delle Amministrazioni fanesi. Cambiano i sindaci e le maggioranze, ma il risultato è sempre lo stesso: si fa confusione.
In modo più o meno grave (dalla strada ammazza-parco alle alienazioni della defunta Stu fino all’ultima trovata dell’assessore Cecchetelli) si continua con ineffabile leggerezza a mettere insieme capra e cavoli, abbinando adesso le attività venatorie con l’ultima area ambientale di pregio esistente in città.
Si inventano inesistenti risparmi di sfalciatura per motivare l’atto formale e ci si giustifica dicendo che, in fin dei conti, è questione di “pochi mesi”. Da circa otto anni l’addestramento dei cani da caccia è consentito in comodato su un’area di 11 ettari a Torrette: davvero ne servivano altri 21 al campo d’aviazione per la lobby venatoria? Da circa otto anni la zona di addestramento a Torrette si rinnova da febbraio ad agosto, quando la caccia è chiusa. Non vorremmo che la storia dei cani da caccia al campo d’aviazione fosse un cavallo di Troia per infilare nel progetto del parco cose (e interessi) che nulla hanno a che fare appunto con un parco urbano, precostituendo uno stato di fatto.
Suona paradossale, a questo punto, il ricordo di una frase con cui un esponente di questa maggioranza apostrofò a suo tempo chi auspicava uno sviluppo del campo d’aviazione compatibile col parco e con la pista in erba (si parlava di aerei ultraleggeri): “Nel futuro parco si dovrà sentire solo il canto degli uccellini”. E in tal senso, come ognuno può capire, nulla è più adatto della… caccia!”.

MRS Fano – Circolo Polverari

4 COMMENTS

  1. Sembra che a Fano il maggior problema ad oggi sia il Parco del Campo d’Aviazione, premesso che secondo il mio modesto parere nessuno sia ben informato su certi aspetti una volta attuata la direttiva Parco, ricordo solamente che una volta attuato un Parco i cani non. Vanno condotti nemmeno al guinzaglio questo lo dice la normativa nazionale…. Pertanto signori proprietari dei cani sappiate che le varie associazioni naturalistiche Vi obbligano i Vs amici pelosi a lasciarli a casa….. È comunque a Fano abbiamo altri problemi più importanti vedi le ultime notizie sull’Ospedale a Muraglia … Etc…….. Quindi al posto di perdere tempo con il Campo d’Aviazione guardiamo sopratutto i problemi legati alla ns salute

Rispondi