Mercato settimanale, Zanchetti (Confcommercio) chiede incontro per rilancio economico e commerciale

0
1078

FOSSOMBRONE – “Andare incontro al 2016 con idee e progetti per il rilancio economico e commerciale di Fossombrone, questo è ciò di cui c’è bisogno soprattutto per un comparto importante per diversi motivi, il comparto del commercio ambulante, ovvero in poche parole del mercato settimanale del lunedì.

Mercato da sempre tra i più importanti e frequentati della Provincia che negli anni ha visto sempre più svuotarsi di commercianti locali .

Il mercato settimanale del lunedì non è solo un mercato è un punto di attrattiva turistica specie durante la bella stagione, spesso questo non si valuta con la dovuta importanza e se ne sottovaluta il richiamo.

Fossombrone accentra su di se sul suo centro un bacino di utenza di circa 30.000 persone provenienti dai comuni limitrofi che vedono nella nostra città un punto di riferimento, è così anche per ciò che riguarda il mercato.

Sono stato contattato da diversi ambulanti locali che mi hanno portato le ricevuto di pagamento del posto a fossombrone e nei comuni limitrofi, e questo è quanto è emerso per il posto di una “bancarela da 8X3”

COMUNE

POPOLAZIONE

COSTO ANNUALE

differenza

Cartoceto

7981

204

306

Sassoferrato

7419

211

299

Saltara

6.925

240

270

Acqualagna

4466

224

286

Pesaro

94705

360

150

Senigallia

45034

430

80

Fossombrone

9754

510

0

Pergola

6436

115

395

I dati li ho presi dalle cedole di pagamento che mi hanno consegnato alcuni commercianti iscritti a confcommercio , credo sia doveroso fare una riflessione in merito e visto l’andazzo economico e la timida ripresa suggerisco all’ass.re al commercio ed alla giunta di fossombrone di provvedere ad un riadeguamento delle tariffe, magari temporaneo volto a riportare più commercianti ambulanti a fossombronecon un buon risultato di affluenza diversificazioner dell’offertae sopprattutto una rivalutazione del centro commerciale naturale di fossombrone.

Un’altra importante sollecitazione che mi è venuta da parte degli ambulanti riguarda i giorni di recupero dei mercati che cadono in lunedì cosìdetti rossi… o nel lunedì dopo la fiera di san matteo… tutto ciò perché gli ambulanti che partecipano alla fiera non son gli stessi che partecipano al mercato quindi…

Non credo siano richieste insensate quelle di cui mi faccio portavoce come presidente di Confcommercio chiedo solo un momento di incontro tra gli ambulanti, l’assessore al commercio e magari i rappresentanti delle ass. di categoria che hanno iscritti nel campo del commercio ambulante, magari da riuscire a fare al più presto magari entro la fine di gennaio per poter con il contributo di tutti arrivare a dei compromessi utili alla città ed ai commercianti, senza ovviamente penalizzare il Comune”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here