Le notizie di oggi 21 gennaio 2020 dall’Italia e dal Mondo

0
481

ALLARME PER IL VIRUS CINESE, CONTROLLI NEGLI AEROPORTI
A FIUMICINO UNO SCANNER PER LA FEBBRE. PAURA SUI MERCATI
Aumentano le persone colpite in Cina dal misterioso virus che
ricorda la Sars: sei morti, 70 nuovi casi, quasi 300 in tutto
secondo i dati di Pechino. Ma si teme siano di più. Si allarga
il cordone sanitario per far fronte al diffondersi del morbo,
domani riunioni straordinarie all’Oms e dell’Ue. Guardia alta
negli aeroporti italiani: a Fiumicino da giovedì controllo della
febbre attraverso uno scanner per i passeggeri provenienti dalla
città di Wuhan. Il virus contagia anche le Borse, male l’Asia e
in calo Europa e Wall Street.
—.
A DAVOS TRUMP ATTACCA GRETA, ‘NO AI PROFETI DI SVENTURA’
SHOW DEL PRESIDENTE AL FORUM. L’ATTIVISTA, ‘LA CASA BRUCIA’
Al Forum di Davos sfida a distanza sul clima tra Greta e Trump.
La giovane attivista attacca: ‘Tutti parlano del clima ma nulla
è cambiato. La nostra casa è ancora in fiamme, agite per i
vostri figli’. Il presidente americano definisce gli
ambientalisti ‘profeti di sventure. Questo non è il momento del
pessimismo sul clima’, dice. ‘L’America è tornata a vincere,
nonostante la Fed’, aggiunge e cita il Duomo di Firenze e Notre
Dame: ‘Non limitiamo i nostri sogni’.
—.
VERTICE DELLA MAGGIORANZA SULLA PRESCRIZIONE
SUL CASO GREGORETTI DUELLO TRA CONTE E SALVINI
A Palazzo Chigi il vertice di maggioranza sulla prescrizione.
Sul tavolo i 35 articoli della bozza di legge delega, da attuare
in un anno. Stop alla prescrizione per i condannati, sospensione
‘per un tempo non superiore a due anni’ dopo l’impugnazione
della sentenza di proscioglimento. Dopo il voto in Giunta al
Senato sul caso Gregoretti, Salvini ringrazia i ‘quasi 5mila
italiani e italiane che digiunano in segno di vicinanza e di
protesta’. Conte attacca: ‘Ha deciso tutto lui’. ‘Ne parleremo
in Tribunale’, risponde il leader della Lega. Scintille nei
primi due confronti Bonaccini-Borgonzoni in Emilia-Romagna.
—.
ADDIO A EMANUELE SEVERINO, IL FILOSOFO DEL DESTINO
SFIDÒ LA CHIESA E SI FECE PROCESSARE DAL SANT’UFFIZIO
È morto Emanuele Severino. La scomparsa, avvenuta a Brescia il
17 gennaio, è stata resa nota solo oggi per sua volontà. Il
filosofo, che avrebbe compiuto 91 anni il 26 febbraio, è stato
già cremato. Severino, era considerato uno dei più grandi
filosofi, scrittori e intellettuali viventi. Nel 1968 dichiarò
la sua filosofia incompatibile con il cristianesimo, sfidò la
Chiesa e si fece processare dal Sant’Uffizio.
—.
LA WEB TAX SUL TAVOLO DELL’ECOFIN, MA GLI USA MINACCIANO DAZI
FACEBOOK AVVERTE, ‘C’È IL RISCHIO DI UN INTERNET ALLA CINESE’
Italia e Gran Bretagna rischiano di dover far fronte a dazi Usa
se porteranno avanti il progetto di web tax per società come
Google, Facebook e Alphabet. Lo fa sapere il segretario al
Tesoro americano Steven Mnuchin. Proprio per evitare ritorsioni,
dice il vicepresidente della commissione Ue Dombrovskis, serve
una soluzione a livello globale. E agire a livello europeo, e
non dei singoli Stati, per preservare l’integrità nel mercato
interno. Con l’obiettivo di evitare le sanzioni Usa, la Francia
si orienta verso una sospensione nel 2020 della web tax. Intanto
Facebook mette in guardia sul rischio Internet alla cinese.
—.
ALTRI 2 DEPUTATI LASCIANO IL M5S PER PASSARE AL GRUPPO MISTO
MOVIMENTO, ‘NON RENDICONTAVANO, ANDAVANO INCONTRO A SANZIONI’
Altri due parlamentari lasciano il M5s. Sono i deputati Michele
Nitti e Nadia Aprile, che hanno formalmente chiesto alla
presidenza della Camera di aderire al gruppo Misto a
Montecitorio. La Aprile attacca e parla di ‘metodi
intollerabili’ e di una ‘inesorabile deriva autoritativa’. ‘Non
rendicontavano, e andavano verso provvedimenti disciplinari’,
affermano fonti del movimento.
—.
SUONARONO ALLE NOZZE DELLA VEDOVA DEL BOSS, LICENZIATI IN 5
MUSICISTI DELLA PENITENZIARIA. ‘STOP AL RAPPORTO FIDUCIARIO’
E’ costato il posto di lavoro, ai 5 ispettori della banda
musicale del Corpo della Polizia Penitenziaria, avere preso
parte, come musicisti, alle nozze a Napoli lo scorso 27 marzo
tra il cantante neomelodico siciliano Tony Colombo e Tina
Rispoli, vedova del boss di Secondigliano Gaetano Marino.
L’amministrazione penitenziaria ha deciso di estromettere i
cinque ispettori dal Corpo, contestando loro il danno di
immagine e la perdita del rapporto fiduciario.
—.
L’ITALIA CANDIDA I PORTICI DI BOLOGNA PATRIMONIO DELL’UNESCO
FRANCESCHINI, ‘STRAORDINARI E UNICI, CONQUISTERANNO IL MONDO’
L’Italia candida gli storici Portici di Bologna alla Lista del
Patrimonio Mondiale per il 2020. L’esito della candidatura è
atteso nel 2021. I Portici vengono riconosciuti come elemento
identificativo della città, punto di riferimento per uno stile
di vita urbano sostenibile, “in cui spazi religiosi e civili e
abitazioni di tutte le classi sociali sono perfettamente
integrati”. Il ministro per i Beni e le attività culturali e il
turismo Franceschini: ‘Sono straordinari e unici, con la loro
bellezza conquisteranno il mondo’.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here