Lanciato il progetto “Facciamo Rete”: crescita formativa e opportunità di lavoro grazie al Csi

0
1

FANO – L’ambito sportivo è uno dei settori che sta pagando più a caro prezzo questa strana situazione legata all’emergenza sanitaria. L’ambito sportivo però, per sua natura, ha insito nel suo interno la capacità di fare squadra e fare rete per raggiungere obiettivi e uscire dalla difficoltà.
In questo è maestro il Csi Fano (comitato provinciale di Pesaro-Urbino) che nell’ambito  del programma “Sport e Integrazione Sociale” del Focsiv (Federazione Organismi Cristiani Servizio Internazionale Volontario) lancia il progetto “Facciamo Rete”, un bando di servizio civile riservato a 5 ragazzi di età compresa tra i 18 e i 28 anni residenti nella provincia di Pesaro-Urbino.

Un’occasione formativa di crescita, un’opportunità per stare a contatto con i giovani e, cosa che non fa mai male, un modo per guadagnare qualche soldo in un periodo storico dove la mancanza di lavoro continua a essere un problema. I 5 ragazzi che saranno selezionati, infatti, percepiranno per tutti i 12 mesi del progetto un rimborso mensile di 433,00 euro.
I 5 ragazzi avranno l’opportunità per un anno di vivere appieno il mondo Csi affiancando consiglieri e collaboratori nelle varie manifestazioni in programma, nelle attività con gli oratori e le scuole, nei centri estivi e così via, dove personale qualificato dell’ente di promozione sportiva formerà i volontari sui principi etici e morali del mondo dello sport e della socialità targati Csi.

“Il progetto ‘Facciamo rete’ – spiega il presidente provinciale, Marco Pagnetti – si propone, come obiettivo generale, di implementare e rafforzare la collaborazione con le scuole del territorio e con le realtà parrocchiali delle tre Diocesi interessate attraverso lo sviluppo dell’attività motoria durante l’orario scolastico e nel tempo libero per la lotta alla sedentarietà e all’obesità. Gli obiettivi specifici sono la realizzazione di un programma di attività ludico-motorie per il tempo libero di bambini e ragazzi, la costruzione di una rete (tavolo di lavoro) di realtà territoriali in grado di rispondere alle esigenze educative di giovani e giovanissimi e la costituzione di società sportive parrocchiali, come occasione di ‘creazione dal basso’”.

Ai volontari sarà richiesto un impegno di 25 ore settimanali (5 giorni) che consisterà in primo luogo di strutturare una proposta grafica accattivante da poter diffondere attraverso i mezzi comunicativi ufficiali ed in seguito l’organizzazione di giochi e attività da fare con i bambini all’interno delle scuole o degli altri ambiti Csi.

La presentazione della candidatura scade l’8 febbraio. Per Info 338.7525391

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here