La Diocesi di Fano celebra il 1 maggio dedicato a San Giuseppe lavoratore

0
92

FANO – La Diocesi di Fano Fossombrone Cagli Pergola celebra il 1 maggio dedicato a San Giuseppe lavoratore con la Santa Messa presieduta dal Vescovo Armando nella Chiesa di Villa Bassa al Prelato, nel rispetto dei protocolli anti-Covid, con inizio alle 10,30. E’ una tradizione che si ripete nella nostra Diocesi ormai da sette anni e che, negli anni passati, era stata celebrata anche in alcune fabbriche del territorio. L’iniziativa vede la collaborazione dell’Azione Cattolica Diocesana, delle Acli, dell’UCID (Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti) e della Cisl, con il concorso organizzativo della Cooperativa Generazioni. Insieme al Vescovo concelebreranno il Vicario pastorale don Francesco Pierpaoli, il vicario zonale don Giuseppe Marini, il parroco del luogo don Federico Tocchini e don Ugo Ughi (vicario per la formazione del clero e assistente diocesano dell’Ucid).

La celebrazione di quest’anno assume un ulteriore significato in quanto siamo nell’anno dedicato a san Giuseppe. Infatti Papa Francesco, l’8 dicembre 2020, ha voluto “rafforzare” ed accrescere l’amore verso questo grande Santo, con la lettera apostolica Patris Corde: “San Giuseppe era un carpentiere che ha lavorato onestamente per garantire il sostentamento della sua famiglia. Da lui Gesù ha imparato il valore, la dignità e la gioia di ciò che significa mangiare il pane frutto del proprio lavoro. In questo nostro tempo, nel quale il lavoro sembra essere tornato a rappresentare un’urgente questione sociale e la disoccupazione raggiunge talora livelli impressionanti, è necessario, con rinnovata consapevolezza, comprendere il significato del lavoro che dà dignità e di cui il nostro Santo è esemplare patrono.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here