Il presidente della Regione Marche ha inaugurato a Sarnano il camper itinerante che effettua i tamponi Covid

0
142

 SARNANO – “Una lodevole iniziativa sanitaria che va oltre i confini comunali e che è a servizio dell’intera comunità dell’entroterra. Ben vengano tutte le iniziative che sono volte a cercare di limitare i contagi, anche ricercando i soggetti asintomatici. Occorre, in questo momento, fare squadra per mettere in campo tutte quelle iniziative affinché la pandemia abbia il minore impatto possibile sulla salute, sulla sicurezza dei cittadini e in particolare sulle strutture sanitarie. Dobbiamo essere tutti impegnati nel fronteggiare questa pandemia perché i suoi effetti si ripercuotono anche dal punto di vista socioeconomico. Con la responsabilità di tutti possiamo superare questa brutta fase. Vorrei ringraziare di nuovo pubblicamente tutto il personale sanitario che dopo aver affrontato la prima ondata, sta fronteggiando con il suo prezioso lavoro questa seconda ondata con grande spirito di servizio”.

Così il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli a Sarnano accompagnato dal sindaco Luca Piergentili ha inaugurato simbolicamente il camper itinerante, automezzo appositamente attrezzato per poter effettuare direttamente sul territorio il tampone rapido antigenico ed i test sierologici. L’interessante iniziativa è partita dal presidente delle Terme di Sarnano, Marco Nacciarriti che ha messo a disposizione il proprio personale ed i propri servizi, per effettuare tempestivamente diagnostica Covid. “Con questo automezzo – ha sottolineato Piergentili – e con il personale sanitario portiamo un servizio in tempi brevi ai cittadini”. La popolazione dell’entroterra maceratese, già segnata dal terremoto, è costituita in particolar modo da persone anziane e disporre di una unità mobile in grado di fare tamponi a domicilio è stata una strategia utile per fronteggiare questa terribile emergenza. Il servizio verrà svolto anche presso gli stabilimenti delle unità produttive e al di fuori di Sarnano raggiungendo i Comuni limitrofi, quali Gualdo, San Ginesio, Ripe San Ginesio e Colmurano ampliando così la campagna di sorveglianza sanitaria nell’ambito dell’epidemia Covid-19 sull’intero territorio maceratese.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here