Furti a Fano, Fdi-AN: “Serve un assessore alla Sicurezza”

3
2169
FANO – Proseguono senza sosta i furti nel nel nostro territorio e nel mirino rientrano tutte le categorie: commercianti,aziende e residenti. Un clima insostenibile che genera nei nostri cittadini una crescente percezione di insicurezza. Di fronte a questa esclation incontrollata di reati commessa da dei “predatori” crediamo che non ci sia più spazio per le consolanti parole,oppure peggio ancora dei rumorosissimi silenzi  di qualche parte politica.Dopo l’incontro di due settimane fa con il Sindaco di Fano Massimo Seri,in cui gli abbiamo consegnato le nostre richieste in merito di sicurezza, oggi vogliamo fare un’altra forte e chiara richiesta al Sindaco Seri,quella di “istituire una delega alla sicurezza che accentri un vero e concreto sforzo in un’unica direzione: garantire ai Fanesi una città più sicura e che possa affrontare in maniera esclusiva l’emergenza furti e criminalità.“
 

“Occorre una risposta immediata che sia in grado di dare risposte ai cittadini, per questo occorre un interlocutore politico che può essere soltanto un assessore con deleghe specifiche legate alla gestione della sicurezza, l’assessore alla sicurezza”. “Fano è diventata una città insicura, ora basta, i livelli toccati sono inaccettabili per una città come la nostra. Negli ultimi mesi abbiamo assistito ad una serie di fenomeni criminali che impongono di attuare misure urgenti, anche perchè non vorremmo passare da una percezione di insicurezza alla reale mancanza di sicurezza”.
“La città ha bisogno di risposte concrete ed efficaci per contrastare criminali, abusivi e degrado. Per questo chiediamo che venga immediatamente nominato dal Sindaco un assessore con la delega alla sicurezza: si tratta di una misura ormai diventata indispensabile per la nostra città. Il nuovo assessorato dovrà avere compiti di monitoraggio del territorio, utilizzare la polizia municipale come principale deterrente ed essere strumento di analisi sociologica, di investigazione e studio su disagio e fattori di rischio.
In particolare Stella indica i compiti:
a) dialogo diretto e interazione costante con le Forze dell’Ordine;
b) progettazione in collaborazione con professionisti di servizi complementari di vigilanza;
c) potenziamento dell’impianto di videosorveglianza Comunale;
d) studio di fattibilità del progetto “buon vicinato” (collaborazione tra vicini sul tema sicurezza);
e) valutazione dell’aspetto sicurezza nelle fasi di progettazione di opere pubbliche e nella pianificazione del territorio;
f) attuazione di un piano di potenziamento dell’illuminazione pubblica nelle zone di maggior rischio;
g) collaborazione con gli istituti scolastici per progetti rivolti ai ragazzi
“Oltre all’assessore che avrebbe il compito di coordinare le politiche sulla sicurezza, occorre anche un pacchetto di misure efficaci per contrastare degrado e criminalità, che noi abbiamo già consegnato al Sig. Sindaco e che lui con molta attenzione si è letto.  Occorre un vero e proprio ‘Progetto Sicurezza Fano’ una programmazione degli interventi e non con le sole risposte date ad ogni singola emergenza. Anzi, Sig. Sindaco, perchè non si prende direttamente lei questa delega???

Alessandro Sandroni
Portavoce Fdi-AN Fano

Angelo Bertoglio
Portavoce Provinciale FdI-AN Pesaro Urbino

3 COMMENTS

  1. vaffa…o, stavo scrivendo, si aggiorna la pagina e sparisce tutto! Dobbiamo scrivere prima in brutta copia ?…… per poi scrivere in bella? E date tempo! I discorsi ed i ragionamenti non nascono mica al ….volo! Comunque è andata!
    Per dirla breve…..carcere e manganello, altro che tagli alle forze dell’ordine! Buon senso e rispetto, i giovani di oggi, non lo conoscono proprio!

  2. …….se Fratelli d’Italia ed Alleanza Nazionale a Fano chiedono: videosorveglianza, maggior illuminazione pubblica, collaborazione con professionisti di servizi…..mi stà bene ma a pagare ancora di più di quello che stiamo pagando per un diritto che ci spetta, proprio no. Pagate voi.

  3. Quello che non riesco a capire è l’idea di come si possa far fronte alla delinquenza che purtroppo siamo testimoni quotidianamente a vedere e subire. Sembra che basti un Assessore alla sicurezza, si usi i Vigili Urbani e si interessi il Sindaco e tutto è a posto. Ci si chiede il perché quando dei ladri vengono arrestati e neanche dopo di mezzora sono liberi di andarsene per i fatti loro a continuare quello che magari avevano interrotto? Penso che i delinquenti si fermano solo con delle pene certe e non con il buonismo che siamo abituati a vedere. Carcere e manganello e non critiche verso le forze dell’ordine. Poi l’eventuale violenza gratuita anche da parte di queste, è un’altra cosa. Voi politici siate concreti e non usate tante parole che fanno solo fumo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here