Episodi di violenza alla stazione, Pollegioni (Prima L’Italia): “Utile un coordinamento tra le forze dell’ordine”

0
1163

FANO – I continui fatti di cronaca che si registrano nel territorio fanese e che grazie all’attività di contrasto che tutti i giorni svolgono Polizia e Carabinieri , non ultimo il fatto accaduto alla stazione ferroviaria, fa riflettere seriamente.

Qui non si tratta di essere razzisti ma sicuramente bisogna fare chiarezza.

Nel nostro territorio esiste un tipo di immigrazione stabile e regolare, con famiglie, che dopo aver perso il lavoro si trovano nelle stesse condizioni di molti italiani, costretti a chiedere aiuto ai servizi sociali e alla Caritas e questi in qualche modo vanno aiutati.

Siamo però stufi di presenze che si dedicano ad attività illecite, spaccio di sostanze stupefacenti, furti, vivono di accattonaggio, si ubriacano, togliendo serenità alla collettività.

Questo è inaccettabile !! non si può prendere atto della paura dei nostri cittadini che preferiscono scendere alla stazione ferroviaria di Pesaro anziché Fano e non prendere provvedimenti risolutivi una volta per tutte.

Non si è più padroni di vivere serenamente nella nostra città dove siamo nati, dove abbiamo le nostre famiglie, i nostri figli, le nostre case.

Il fatto accaduto alla stazione ferroviaria avvalora la contrarietà ha chiudere la postazione della Municipale e ha richiederne una presenza stabile e concreta. Sarebbe ora di concretizzare la presenza delle telecamere che sono , ormai, in quasi tutti i territori e che rappresentano un ottimo deterrente e in tanti casi anche un importante valore per la soluzione dei reati .

Pretendiamo una risposta, concreta, dal nostro Sindaco e dalla sua Giunta non si può vivere in questa agitazione. L’esasperazione fa fare cose inconsapevoli e questo lo dico proprio per scongiurare che qualcuno, poi, faccia cose sbagliate con conseguenze importanti.

Abbiamo appreso che, alla stazione ferroviaria, gli agenti della Polizia Municipale sono intervenuti in sostegno dei Carabinieri ma speriamo non sia solo stato un caso ma che ci sia continuità nel futuro . Vorrei ricordare che la Polizia e i Carabinieri non hanno solo la città ma un vasto territorio da controllare.

Abbiamo fatto , come Prima L’Italia, una proposta, parte di un nostro documento sulla sicurezza, consegnato un anno fa al signor Prefetto di Pesaro.

Proprio per questo, ecco la nostra proposta, riteniamo che anche la Polizia Municipale, i cui agenti e ufficiali hanno qualifica di polizia giudiziaria, debba assumere un ruolo da protagonista e di supporto alle altre forze dell’ordine, in questo contesto, con meno multe e più controllo del territorio. ( chiaramente l’amministrazione deve pensare ad investire economicamente e fornendo gli strumenti necessari alla Polizia Locale).

Sarebbe utile un coordinamento tra le forze dell’ordine, operanti sul territorio, che dovrà necessariamente fare capo a un protocollo di scambi di informazioni e un tavolo con ricorrenza predeterminata per il confronto, lo scambio dei dati e delle informazioni e l’attuazione di strategie di intervento comuni finalizzate alla soluzione delle determinate situazioni critiche individuate sul territorio. Speriamo che qualcuno ne faccia una buon contributo.

Stefano Pollegioni Segretario di Prima L’Italia Fano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here