Csi, chiuso il campionato provinciale di calcio a 7

0
479

FANO – In campo hanno perso ma la loro è tutto tranne che una sconfitta. Lunedì sera è andato in archivio il campionato provinciale di Calcio a 7 Csi e come accade in questi casi il campo emette un verdetto. In questa circostanza però, si può tranquillamente dire che entrambe le finaliste hanno vinto: una sul campo, ovvero la San Cristoforo, l’altra a livello morale perché per Il Filo della Gioia, cooperativa che si occupa del recupero di ragazzi svantaggiati, già il solo fatto di esserci è un trionfo.
Iniziato lo scorso febbraio, il 10° campionato di Calcio a 7 ha visto la partecipazione di circa 100 giocatori di tutta la provincia e tra loro anche 13 ragazzi della coop sociale Il Filo della Gioia, una realtà che nelle tre sedi di Carignano, Santa Maria dell’Arzilla e Candelara accoglie minori con varie problematiche (abbandonati alla nascita dai genitori, stranieri arrivati in Italia senza documenti, ragazzi con condanne penali a carico). Il Filo della Gioia, oltre a seguirli nel percorso di studi e a ridargli una dignità, consente loro di partecipare a manifestazioni sportive e ha trovato terreno fertile in questa direzione grazie al Csi che ha aperto appunto le proprie porte a questa formazione che è stata integrata da 7 ragazzi italiani volontari della onlus e allenata da Nikola Stambolliu, mister albanese con patentino Uefa e attualmente nello staff del Muraglia Calcio vincitrice del campionato di terza categoria.
“In qualità di dirigente accompagnatore – afferma uno dei volontari, Umberto Alessandrini -, ringrazio tutti quanti per la sensibilità dimostrata. Il Filo della Gioia è una realtà particolare, con alcune persone svantaggiate. A fine gara nello spogliatoio abbiamo festeggiato in ogni caso perché non abbiamo perso, siamo arrivati semplicemente secondi. Grazie al Csi, in particolare al presidente Marco Pagnetti”.
Ecco dunque che la sconfitta per 7-3 ad opera della San Cristoforo non ha assolutamente demoralizzato il team che termina questa competizione più forte, più ricco e sicuramente felice. Felici ovviamente anche i membri della San Cristoforo che insieme all’Athletico Bellocchi (vincitrice della regular season) rappresenteranno il Csi Pesaro-Urbino (sede a Fano) al campionato regionale che inizierà domenica 13 maggio nell’impianto di Gimarra in cui le due formazioni fanesi affronteranno due squadre di Macerata.
Capocannoniere della competizione è stato Nicola Falcioni (San Cristoforo) con 25 gol. E per una competizione giunta al capolinea, una che sta per vivere il suo apice vale a dire il 28° Campionato provinciale CSI di calcio a 8, 21° Trofeo Prodi Sport e 11° Memorial “Vittorio Del Curto”, sponsorizzato da Idronova Riscaldamento Condizionamento, Gelateria Bon Bon e Banca di Credito Cooperativo di Fano.
Si comincerà venerdì sera 11 maggio dalle 20.30 con l’ultimo atto della Coppa Fano, contesa da Punto Giovane Senigallia e Stazione IP Fenile vittoriose rispettivamente per 6-4 dopo i tempi supplementari sull’Enoteca Biagioli e per 5-2 sulla San Cristoforo. Sarà un delizioso antipasto alla finalissima di sabato 12 quando alle 15:30 si affronteranno Olympia Cuccurano e San Cristoforo, la prima qualificatasi grazie al successo in semifinale per 4-3 sull’Enoteca Biagioli e la seconda per 4-2 sulla Stazione IP Fenile.
Intanto a Tre Ponti l’Edil Simar & Bella Napoli si è aggiudicata la Coppa Fair Play a spese del GS Lubacaria Piagge, superato per 6-2.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here