Colli al Metauro: i carabinieri arrestano un pusher durante i controlli Covid

0
1305

COLLI AL METAURO – I carabinieri della Stazione di Colli al Metauro hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 53enne del posto, incensurato, sorpreso con un ingente quantitativo di denaro e con diverse dosi di cocaina.
I fatti risalgono al tardo pomeriggio del 23 dicembre scorso quando l’uomo, a bordo della sua Fiat Punto in compagnia di un’amica, è di fatto stato interessato dalla fitta rete di controlli organizzata dall’Arma per la verifica delle misure di contenimento del contagio da COVID 19. Durante il controllo, avvenuto lungo la via Flaminia in località Tavernelle, ai carabinieri non è sfuggito un evidente nervosismo da parte dell’uomo, che, sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di diverse dosi di cocaina pronte allo spaccio, riposte nella tasca dei suoi pantaloni, nonché di consistente denaro contante , di cui non forniva adeguata giustificazione. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire nella cucina dell’abitazione dell’uomo ben tre diverse tipologie di sostanze stupefacenti: complessivamente oltre 20 g di cocaina e diverse dosi di hashish e marijuana. Sempre nella cucina è stato rinvenuto tutto l’occorrente per la pesatura e il confezionamento dello stupefacente; diversi ritagli in cellophane risultavano già predisposti per il confezionamento in dosi. L’uomo è stato di fatto fermato durante le ultime consegne prima del lockdown natalizio.
Il soggetto è stato subito tratto in arresto e all’esito del giudizio per direttissima tenutosi il giorno successivo ha patteggiato la pena di 8 mesi di reclusione e euro 2.000 di multa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here