Biscotti alla marijuana, madre e figlia finiscono all’ospedale – VIDEO

0
5497

FANO – Il personale della Polizia di Stato in servizio presso il Commissariato di P.S. di Fano, ha segnalato alla Prefettura di Pesaro e Urbino, un 22enne fanese ai sensi della vigente normativa in materia di stupefacenti.
Il fatto risale alla giornata di mercoledì 2 marzo, allorchè una volante del Commissariato interveniva presso l’Ospedale di Fano, ove poco prima erano state ricoverate due donne del posto, rispettivamente madre e figlia, di 45 e 20 anni, le quali accusavano lancinanti dolori addominali, cefalea e vomito, dovuti all’ingestione di stupefacente.
Le stesse, nella circostanza, dichiaravano di aver mangiato, la sera precedente, alcuni biscotti alla “marijuana”, prodotti in casa dalla più anziana delle due, utilizzando un impasto preparato da un secondo figlio 22enne, utilizzando, fra l’altro, foglie triturate di cannabis.
In particolare le due donne asserivano di aver voluto provare ad assaggiare i biscotti per curiosità, ignorando i pericoli derivanti dagli effetti tossici della marijuana pura.
Il successivo controllo effettuato dai poliziotti all’interno dell’abitazione delle predette, portava al rinvenimento e sequestro di oltre mezzo chilo di biscotti, ognuno del peso di 10 – 15 gr., che sottoposti a narcotest risultavano contenere THC (ovvero tetraidrocannabinolo, il principio attivo delle piante di cannabis, da cui si ottiene la marijuana).
Il figlio 22enne, che deteneva la sostanza per uso personale, veniva segnalato alla locale Prefettura.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here