BCC Fano, nuovo bancomat e spazio giovani al Lido e sede green a Cuccurano

0
358

FANO – Nuovo bancomat e spazio giovani al Lido e ampliamento in chiave green della sede centrale di Cuccurano. Si è parlato anche di questo nell’ambito dell’Assemblea generale ordinaria dei soci 2021 di BCC Fano che, alla luce delle disposizioni anti-Covid, si è svolta in modalità telematica nel pomeriggio del 30 aprile. Approvato il bilancio d’esercizio al 31 dicembre scorso con un utile netto di 6,5 milioni di euro (800 mila euro in più rispetto al 2019), un patrimonio di 104,1 milioni di euro e CET1 al 22,5%. Ben il 95,7% degli impieghi è rivolto al territorio.

Ma adesso BCC Fano pensa al futuro e, con la zona gialla e l’allentamento della pandemia, ha programmato una serie di iniziative e investimenti in favore della comunità locale. A cominciare dalla novità del presidio al Lido di Fano che sarà attivo dall’estate 2021 al civico 100 di viale Cairoli, a ridosso di Largo Seneca: non si tratterà solo di un semplice sportello bancomat, servizio comunque molto utile perché finora assente in questo importante quartiere turistico, ma anche di un punto di riferimento aperto ai giovani, ai cittadini, alle realtà economiche e sociali della città per favorire forme di partecipazione sociale, confronto su idee e dialogo tra generazioni.

Ben più impegnativo dal punto di vista strutturale è invece l’intervento che l’istituto di credito fanese sta portando a compimento (la fine lavori è prevista per inizio 2022) a Cuccurano per l’ampliamento in ottica green della sede centrale. Il nuovo edificio, connesso all’esistente, presenta criteri di massima sostenibilità: un impianto fotovoltaico da 45 KW che, tra l’altro, alimenta gli impianti termici meccanici e le pompe di calore; un cappotto termico con elevata capacità isolante su tutta la superficie esterna del fabbricato; una copertura in legno lamellare certificato per un connubio ottimale fra risparmio energetico, tutela della salute e rispetto dell’ambiente. Il nuovo edificio è suddiviso fra quattro piani e ha una superficie di circa 560 metri quadrati. Ai vari livelli troveranno sistemazione gli uffici della direzione, dello Sportello sede, una sala conferenze di quasi 200 posti e, all’ultimo piano, la sala del Consiglio.

«È il segno delle trasformazioni cui BCC Fano sta dando corso per essere sempre più al servizio della crescita del territorio – osserva il Direttore generale Giacomo Falcioni -. Abbiamo vissuto un periodo molto difficile, mai visto prima, e compito della nostra banca è creare le condizioni per sostenere la ripresa dei contesti economici e sociali. La solidità dell’istituto è un riferimento sicuro per sostenere la ripartenza e cogliere al meglio le opportunità offerte dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) approvato dal CdM la scorsa settimana».

Vanno in questa direzione provvedimenti di assoluta concretezza, come nuove iniziative finalizzate a supportare il piccolo commercio al dettaglio (in particolare ristoranti, bar, negozi di abbigliamento, calzature, ecc) e il servizio di consulenza e la fluidità del canale che BCC Fano ha studiato attorno al tema dell’Ecosismabonus per favorire al massimo imprese e utenti interessati a sfruttare le agevolazioni.

«Come banca fortemente radicata al territorio abbiamo confermato una serie di iniziative e sostegni ad eventi utili per incrementare l’indotto economico e sostenere l’economia – evidenzia il Presidente BCC Fano Romualdo Rondina -. Manifestazioni di successo come Passaggi Festival (18 – 25 giugno), Summer Jamboree (a Senigallia dal 30 luglio all’8 agosto) e il Festival del Brodetto (10-12 settembre) assumono un ruolo particolare, soprattutto in un anno così delicato, per richiamare cittadini e turisti e contribuire al rilancio dell’economia locale. A questo si aggiunge un’intensa attività editoriale e divulgativa legata alla cultura del territorio: come BCC Fano sosteniamo la pubblicazione di libri e volumi dedicati alla storia e alle tradizioni locali. Memorie, ricordi, testimonianze del passato che rappresentano momenti di riflessione per costruire un futuro attento alla comunità».
Nel corso del 2020 l’Istituto ha erogato 600mila euro, equamente ripartiti fra interventi di beneficenza (tra cui importanti contributi legati all’emergenza coronavirus per acquisto di macchinari e attrezzatura destinati all’Azienda Ospedali Riuniti Marche Nord e alle Unità Speciali di Continuità Assistenziale – USCA; contributi alla struttura Covid Marche a Civitanova Marche e alla Caritas diocesana di Fano) e sponsorizzazioni legate ad attività sportive, sociali e culturali rivolte alla crescita della comunità di riferimento.
Una attenzione particolare viene come sempre rivolta dalla banca ai suoi soci, che ad oggi hanno raggiunto il numero di 8.800 unità. BCC Fano conferma infatti il sostegno allo studio con le borse di studio in memoria di “Mirco e Monica Buttaroni” e il sostegno alle nuove nascite con il bonus bebè. Se la pandemia lo consentirà, sono in programma due cerimonie in presenza per la consegna di questi importanti riconoscimenti: a luglio saranno protagonisti gli studenti meritevoli, mentre a settembre la banca premierà i neogenitori.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here