Banca Marche: clienti si sentono traditi, rischi per i dipendenti

0
1364

JESI – I sindacati aziendali hanno scritto una lettera congiunta ai vertici della Nuova Banca delle Marche spa, il presidente Roberto Nicastro e l’Ad Luciano Goffi, per segnalare “le difficoltà che il personale, in primis quello a diretto contatto con il pubblico, sta incontrando nelle relazioni con la clientela e, soprattutto, con i clienti detentori di azioni e obbligazioni subordinate”. Una situazione agli sportelli “davvero critica”, secondo i rappresentanti dei lavoratori: “i clienti si sentono traditi e chiamano direttamente i dipendenti a rispondere delle conseguenze del decreto. Ciò sta dando luogo nel territorio ad un peggioramento delle relazioni con la clientela ed espone i lavoratori a rischi anche personali”. A Nicastro e Goffi i sindacati chiedono “un’azione coordinata di supporto e sostegno al personale, sia sul versante dell’informazione che su quello della predisposizione di adeguati strumenti di risposta e soddisfazione delle esigenze e alle proteste della clientela”. Azioni necessarie – concludono – non solo “per supportare il lavoro del personale in trincea, ma anche per prevenire e arginare una eventuale crisi nel rapporto di fiducia fra la banca e la clientela”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here