Atletica leggera alla ribalta con la campionessa fanese Alice Pagliarini

0
134

FANO – Riflettori accesi sulla città di Fano per la nascita di una giovane stella dello sport.
È la fanese Alice Pagliarini, classe 2006, coraggiosa e determinata, con una particolare caratteristica: la grande passione per l’atletica leggera.
Dopo un anno di trionfi per lo sport italiano ottenuti nel calcio, nella pallavolo femminile e maschile, – solo per citarne alcuni -, risultati importanti giungono anche dall’atletica leggera.
Sabato 2 ottobre allo stadio “Grossi” di Parma, Alice ha scritto una pagina di storia nella sua disciplina sportiva dopo aver ottenuto il titolo di campionessa italiana under 16 negli ottanta metri, conquistando il gradino più alto del podio europeo.
Reduce da un periodo di successi, la giovanissima runner in forza alla squadra Atletica Avis Fano, è riuscita a migliorare il punteggio finale per ben tre volte nell’ultimo anno.
Grazie al suo talento naturale, la velocista ha battuto le avversarie sin dalla competizione del mattino accedendo di fatto alla gara di qualificazione per la finale.
Dopo poche ore, il sogno è diventato realtà.
Nel pomeriggio, il presidente della Federazione Italiana Stefano Mei, – leggenda dell’atletica italiana -, le ha consegnato la medaglia d’oro dopo aver distaccato le sfidanti Valentina Lucchese di origine friulana e la laziale Nicole Cesaretti con un vantaggio strepitoso, ottenendo  un punteggio di 9″86.
Per celebrare questa importante vittoria, sabato scorso un’emozionata e commossa Alice è stata premiata con una targa ricordo in una cerimonia svoltasi presso la Mediateca Montanari di Fano.
Presenti il sindaco Massimo Seri, l’Assessore allo sport Barbara Brunori, il presidente della Fidal Marche Simone Rocchetti ed il presidente Coni Fabio Luna, oltre a coloro che le sono stati vicino incoraggiandola in questo percorso.
“Alice è una farfalla, ma punge come un’ape”, – ha commentato emozionata e soddisfatta Barbara Brunori – , ricordando una frase di Muhammad Ali, leggenda del pugilato.
Una grande gioia anche per il papà della giovane campionessa, suo personale allenatore che la accompagna e la supporta quotidianamente sia moralmente che fisicamente.
Un’emozione tricolore ed un orgoglio per la città della Fortuna.

Cristiana Guerra

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here