Annullata Corrifano 2020, l’appuntamento al 2021

0
75

FANO – Rinviata al 2021 la 25esima edizione della Corrifano, gara podistica non competitiva che avrebbe visto, quest’anno, l’introduzione di grandi novità, come il pettorale elettronico con il chip per la misurazione dei tempi.
La Corrifano, organizzata dal comitato provinciale Csi (sede in Fano) sulle colline di Gimarra, si prende un anno di pausa e lo fa in questa estate post Covid a causa delle numerose limitazioni decreti e protocolli che impediscono la realizzazione in sicurezza dell’evento: “Ci abbiamo provato fino all’ultimo – afferma Francesco Paoloni, vicepresidente Csi Fano – ma mantenere il distanziamento sociale ed evitare assembramenti in un evento del genere è impossibile. Abbiamo avuto anche dei confronti con la Prefettura ma non essendoci dei protocolli definiti per tali competizioni abbiamo deciso di fermarci e di rinviare le ‘nozze d’argento’ dell’evento al 18 settembre 2021”.

Una gara considerata ormai storica per la città di Fano (si corre ininterrottamente dal 1996) e che lo scorso anno ha registrato il record di oltre 600 partecipanti, un numero che quest’anno sarebbe stato destinato ad aumentare impedendo di fatto agli organizzatori di poter svolgere tutto in sicurezza. “Quello che ci ha sempre contraddistinto – riprende Paoloni – è il carattere festoso dell’evento. Tanta gente
lungo la strada, famiglie intere che si ritrovano al punto di partenza e arrivo, i giochi per i bambini, la voglia insomma di stare insieme. Tutte componenti che quest’anno sarebbero state ridotte o addirittura cancellate per via dei noti motivi, per questo abbiamo optato per l’annullamento perché la sicurezza, come sempre, è al primo posto”.

Tra i runner in partenza anche quest’anno ci sarebbero stati gli “Amici di Borgo”, ovvero gli amici di Andrea Borgogelli, il fanese scomparso a giugno del 2019 e al quale dallo scorso anno era stata dedicata la camminata di 5 km.
“Ricorderemo Borgo con il pensiero – conclude Paoloni – e a lui dedicheremo la Corrifano 2021. Anche quest’anno ci sarebbero state le magliette rosse dei suoi amici (lo scorso anno furono 150) che si sono già dati appuntamento al 18 settembre 2021 quando speriamo di poterci ritrovare tutti insieme a Gimarra per l’edizione 25 nella quale introdurremo anche la novità che era prevista per quest’anno, ovvero il pettorale elettronico con il chip per alzare ulteriormente il livello della manifestazione”.

Rispondi