Al via la prima mappatura al mondo di tutti i Carnevali nazionali e internazionali

0
108

FANO – Un progetto ambizioso oltre che innovativo che mette insieme cultura, antropologia, tradizioni e turismo. Da un’idea di Roberto D’Agnese, il “Carnevale Globale ovvero la prima mappatura mondiale” è un progetto – aperto a tutti i Carnevali che volessero prenderne parte – che intende catalogare e far dialogare le iniziative legate al Carnevale diffuse in Italia e nel mondo.

sabato, 16 ottobre,al Museo Campano di Capua si è tenuto il primo incontro di presentazione del progetto che vede la collaborazione di Carnevale Princeps Irpino, del Carnevale di Acireale, del Carnevale di Capua, del Carnevalone Poggiano, di Academicos do Salgueiro di Rio de Janeiro, del Carnevale di Putignano, del Carnevale di Cento, del Comitato regionale Pro Loco Unpli Basilicata, della Rete Carnevali e  Maschere della Lucania a valenza antropologica e culturale, del Carnevale di Veracruz, con il contributo della Regione Campania, con il patrocinio della Provincia di Caserta e della Città di Capua e del Carnevale di Fano.

“Sono davvero orgogliosa– afferma la Presidente Maria Flora Giammarioli, di essere stata il ponte tra gli organizzatori del progetto e tanti carnevali nazionali ed internazionali facenti parte di questo primo gruppo di lavoro. Il progetto è ambizioso ma già al primo incontro ne siamo usciti tutti arricchiti e consapevoli che nessuno è meglio di un altro ma ognuno ha la sua prerogativa che lo caratterizza e lo rende unico.”

“Ci accingiamo a iniziare questo nuovo progetto – afferma l’ideatore Roberto D’Agnese – con l’obiettivo di creare una mappatura mondiale dei Carnevali e di globalizzare le tradizioni nel senso della conoscenza, ma preservando l’individualità di ogni tradizione popolare. Diamo così l’opportunità di portare agli occhi del mondo anche i Carnevali minori, che hanno una potenza di tradizione e spettacolo, insieme ai più conosciuti. Gli interlocutori e i partner di questo progetto sono Carnevali importantissimi nel panorama italiano e internazionale, come Vera Cruz e Rio de Janeiro,  Putignano, Acireale e Fano. Attendiamo le adesioni di tante realtà, per portare a termine questa impresa”.

L’incontro si è aperto con i saluti istituzionali e l’introduzione di Rosalia Santoro, Presidente del Museo Campano di Capua. Sono poi intervenuti Maria Flora Giammarioli, presidente dell’Ente carnevalesca di Fano, Gaetano Cundari, presidente della Fondazione Carnevale di Acireale, Beniamino Palmieri, sindaco del Comune di Montemarano, Luis Antonio Perez Fraga, Presidente del Carnevale di Veracruz (Messico), Mario Gordillo, direttore artistico del Carnevale di Veracruz, Marcelo Pires degli Academicos do Salgueiro (Rio de Janeiro), Maurizio Verdolino, presidente della Fondazione Carnevale di Putignano, Pompeo Pelagalli, storico del Carnevale di Capua, Nello Nunziata del Carnevale storico di Palma Campania, Mariangela Sorice, presidente della Pro loco Clanis, Stella Valzecchi del Carnevale di Talocci e Poggio Mirteto, Ugo Vuoso, antropologo, Rocco Franciosa, Presidente Pro Loco Unpli Basilicata, Rocco Stasi, Presidente Rete Carnevali e Maschere della Lucania. L’incontro sarà moderato da Roberto D’Agnese, ideatore del Progetto Carnevale Globale.

Erano presenti anche i rappresentanti dei Carnevali di Montemarano, di Paternopoli, di Castelvetere sul Calore, della Mascarata di Serino, della Zeza di Mercogliano, del Ballo o ntreccio di Forino, del Carnevale di Lauro e di Pago Vallo Lauro.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here