Addio a Eleonora Girolimini, la mamma di 39 anni vittima della tragedia di Corinaldo

0
814

SENIGALLIA – Una leggera nevicata e la musica di Simon & Garfunkel (The sound of silence) e Leonard Cohen (Hallelujah) hanno accompagnato a Senigallia il funerale di Eleonora Girolimini, la donna di 39 anni, madre di 4 figli, morta nella calca della discoteca Lanterna azzurra, proteggendo la figlia di 11 anni che aveva accompagnato nel locale per un dj set di Sfera Ebbasta. Tantissime persone si sono raccolte nel Duomo, intorno alla bara bianca di Eleonora e ai suoi familiari: il marito Paolo, i figli Alma, Alessandro, Dora e Gemma. La messa è stata celebrata dal parroco don Vittorio Mencucci, che nell’omelia ha ricordato la figura di madre “che dà la vita e amore” anche se immersa in una società dove “consumismo e alcuni stili di vita mettono da parte i sentimenti”. Nelle preghiere è stato invocato più volte il sostegno per i familiari, in particolare per il marito, nel difficile compito di essere colonna per i figli, e per la comunità. Per la prima volta un funerale delle vittime della discoteca è stato aperto alle autorità: erano presenti il prefetto Antonio D’Acunto, il sindaco Maurizio Mangialardi, il presidente del Consiglio regionale delle Marche Antonio Mastrovincenzo, il consigliere regionale Fabrizio Volpini e il comandante provinciale dei carabinieri Cristian Carrozza, che sta conducendo le indagini sulla calca all’uscita della discoteca, in cui sono morte sei persone. Per Senigallia, è il terzo e ultimo funerale.

FOTO: E’tv Marche

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here