A Fano apre il museo della Via Flaminia

0
2288

E’ in programma per mercoledì 7 dicembre alle ore 17.30 l’inaugurazione del nuovo Museo della Via Flaminia allestito negli spazi della Chiesa San Michele, accanto all’Arco d’Augusto.
Il nuovo museo qualifica e amplia l’offerta culturale della città di Fano e vuole riconnettere virtualmente il patrimonio archeologico romano sparso lungo la via Flaminia: il segno più evidente di una comunità che ha partecipato alla stessa storia e allo stesso processo di sviluppo.
L’allestimento del museo presenta contenuti digitali originali veicolati tramite un apparato tecnologico innovativo, questa la cifra del museo moderno che suscita suggestioni ed emozioni.
Il Museo della Via Flaminia è un risultato importante del progetto Flaminia Nextone, co-finanziato dalla Regione Marche nell’ambito del Distretto Culturale Evoluto, coordinato dal Comune di Fano come Ente capofila e partecipato dai Comuni che insistono sull’antico tracciato romano in qualità di partner di progetto. In questo senso il Museo inaugura un nuovo patto di cooperazione fra le Amministrazioni locali per la promozione e la crescita del territorio.
Alla presentazione del 7 dicembre, presso la Sala San Michele, saranno presenti il Sindaco Massimo Seri, l’Assessore alla Cultura Stefano Marchegiani, il Vice Presidente del Consiglio Regionale delle Marche Renato Claudio Minardi, in rappresentanza della Giunta Regionale, il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Fano Fabio Tombari. Presenteranno il nuovo Museo della Via Flaminia sia il Rettore dell’Università Politecnica delle Marche, Sauro Longhi che il Rettore dell’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”, Vilberto Stocchi. All’incontro interverranno coloro che hanno sostenuto e realizzato il museo, in primis Simona Teoldi, Dirigente Turismo della Regione Marche, Claudio Maggini, in qualità di Funzionario della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Marche, Paolo Clini, Responsabile del progetto scientifico, Oscar Mei, responsabile dei contenuti archeologici e infine presentarenno la piattaforma Flaminia Nextone i progettisti Emanuele Frontoni e Salvatore La Porta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here