29 aprile | Giornata della Danza

0
425

FERMIGNANO – Fermignano 2018 è un evento organizzato dall’associazione culturale
Indipendance, in collaborazione con Comune di Fermignano/Assessorato alla cultura, AMAT – Associazione
Marchigiana Attività Teatrali, con il sostegno di Unione Montana Alta Valle del Metauro, Assemblea
Legislativa delle Marche, con il patrocinio di Provincia Pesaro e Urbino.
Il progetto, giunto alla terza edizione, rinnova la volontà di portare la danza più vicina alle persone e
sempre più persone alla danza, e identifica la data del 29 aprile (Giornata Mondiale della Danza istituita dal
CID – Comitato Internazionale dell’UNESCO e celebrata ogni anno in tutto il mondo dal 1982) come
contesto ideale nel quale poter presentare la danza nei suoi più vari significati, modalità operative e di
fruizione.
Un forte carattere di contemporaneità ed internazionalità contraddistingue l’edizione del 2018. La
danzatrice/insegnante freelance di origini polacche, Natalia Iwaniec porterà a Fermignano GAGA, un
linguaggio di movimento sviluppato dall’israeliano Ohad Naharin che sta avendo una grande diffusione in
tutta Europa, e presenterà in esclusiva regionale il solo Birdland, in collaborazione con AMAT. Altri due
progetti all’insegna della ricerca e dell’innovazione sono LabRAM – Laboratorio di ricerca artistica sul
movimento – che il 29 aprile presenterà l’esito finale di sei mesi di lavoro, e Exposure, mostra di opere
d’arte, opere d’arte video, film sperimentali, fotografie, opere grafiche inerenti la danza, selezionate
attraverso un open call alla quale hanno risposto artisti locali e stranieri, dalla Svezia fino al Canada. Non
mancheranno le performance e le incursioni di danza negli spazi urbani e monumentali del paese, con una
particolare predilezione per la parte storica di Fermignano – le sue piazze e i vicoli – che diventa cornice
suggestiva e fortemente caratterizzante per la danza di Maria Francesca Guerra e Irene Saltarelli, due
giovani coreografe del territorio che, insieme ai rispettivi collettivi, la abiteranno.
In occasione della celebrazione della Giornata Mondiale della Danza, e grazie alla collaborazione e il
sostegno dei comuni dell’Unione Montana Alta Valle del Metauro, si è scelto di aderire al progetto promosso
dalla Pina Bausch Foundation: DANCE! The NELKEN-Line. Lo scopo del progetto è coinvolgere i cittadini
del territorio, danzatori e non, nella realizzazione di un video che mostra la bellezza e la varietà dei luoghi,
ma soprattutto delle persone che li abitano. È un progetto con una forte valenza comunitaria, oltre che
artistica, e una significativa risonanza internazionale. Il video finale sarà proiettato durante la giornata del 29
aprile e visibile sul sito dedicato al progetto. Non mancherà un momento dedicato ai giovani partecipanti dei
laboratori di danza e musica a cura di Indipendance che si esibiranno in un saggio/spettacolo dal titolo Nino
il Pagliaccio a conclusione di un anno di studio. Anche quest’anno il progetto nasce da un pensiero che si
rivolge congiuntamente allo spettatore, creando nuove e ulteriori opportunità di fruizione della danza,
incentivando i più giovani ad avvicinarsi all’arte tersicorea e la formazione di un nuovo pubblico; all’ artista,
creando spazi di scambio e condivisione, un contesto dove potersi incontrare, far nascere sinergie e
condividere pratiche; all’aspetto sociale ed educativo della danza, attraverso laboratori e progetti aperti a
tutti; al territorio con l’intento di voler rafforzare l’idea della danza come arte, come fattore che partecipa alla
costruzione di una identità culturale, che ha ripercussioni sul sociale e sull’ambito educativo e anche sul
turismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here