‘Zero semafori’, Ricci: «Rotonde Borgo Santa Maria, buona la prima»

‘Zero semafori’, Ricci: «Rotonde Borgo Santa Maria, buona la prima»

PESARO – «Zero semafori»: di prima mattina Matteo Ricci arriva a Borgo Santa Maria, per valutare gli effetti delle rotonde sperimentali nell’ora di punta. Impressioni positive: «Buona la prima. E’ un disegno che migliorerà la viabilità complessiva del quartiere.  Vediamo subito che zone come strada del Foglia e via Fratelli del Prete respirano e vivono una condizione completamente diversa», dice il sindaco. Che discute con Comes, Ciabocchi, Oliva (quartiere) e tecnici comunali. Aggiungendo: «Ora continueremo ancora a monitorare la situazione. Ci vorrà un po’ di tempo per abituarsi alla nuova viabilità. Lavoreremo perché si comprendano bene alcuni meccanismi». Il sindaco si riferisce, nello specifico, «alla svolta su via Pantanelli». Nel dettaglio: «C’è ancora chi, provenendo dalla vallata del Foglia, va dentro Borgo Santa Maria per raggiungere Pesaro o le aree industriali. Ma così facendo ora allunga di un chilometro, perché l’automobilista dovrà tornare indietro e fare un chilometro in più. Girare su via Pantanelli evita di allungare: veicoleremo ulteriormente il messaggio con la cartellonistica». Nel frattempo Ricci sdogana anche lo studio sulla rotatoria tra via della Selva Grossa e strada Montefeltro. Ovvero la svolta per Case Bruciate per chi arriva da Borgo Santa Maria: «In attesa che Autostrade realizzi la rotonda già approvata, proviamo a realizzare la sperimentazione». Via libera anche al progetto del rondò all’incrocio tra strada Montefeltro e strada delle Case Bruciate.

Condividi:

Rispondi