“XXIII Giornate Fai di Primavera” ecco i luoghi della provincia di Pesaro

“XXIII Giornate Fai di Primavera” ecco i luoghi della provincia di Pesaro

PESARO – Palazzo Del Monte Baldassini (il giardino), palazzo Almerici e biblioteca Oliveriana, palazzo dell’Economia Corporativa di Pesaro (sede Camera di commercio di Pesaro e Urbino), orti Giuli e osservatorio Valerio. Sono i quattro luoghi di Pesaro che sarà possibile visitare in occasione delle XXIII Giornate Fai di Primavera, in programma sabato e domenica prossima.

Otto in totale i luoghi scelti dal Fai in tutta la provincia. Oltre a Pesaro, a Urbino sarà possibile visitare l’oratorio di San Giovanni e l’oratorio di San Giuseppe; a Fano Palazzo Marcolini e a Cagli palazzo Tiranni – Castracane.

Alla conferenza di presentazione erano presenti tra gli altri l’assessore alle Nuove opere e manutenzioni Andrea Biancani, la delegata Fai di Pesaro e Urbino Fiammetta Malpassi, Il presidente Ente Olivieri Riccardo Paolo Uguccioni, il presidente della Camera di commercio Alberto Drudi e dirigenti scolastici.

Nel suo intervento Biancani ha sottolineato la forte collaborazione tra Comune e Fai in occasione dell’evento. “Siamo davvero orgogliosi della collaborazione che si è creata tra la città di Pesaro e il Fai – dice Biancani –. Innanzitutto faccio i complimenti per i luoghi individuati, perché si tratta di spazi che senza dubbio attireranno la curiosità di tantissimi cittadini. Sarà un’occasione importante per mostrare il ricco patrimonio della nostra città”.

Biancani ha tenuto in particolare anche a ringraziare tutti i collaboratori del Comune che hanno lavorato in grande sinergia all’evento: l’architetto Margherita Finamore “che ha fatto un lavoro egregio di coordinamento, e il Centro operativo che ha svolto interventi importantissimi, in particolare Marco Colonesi che ha coordinato gli operai e Aroldo Pozzolesi e si è occupato dell’osservatorio Valerio”.

Anche il presidente della Camera di commercio Drudi si è unito ai ringraziamenti “che vanno a chi ha collaborato a questa iniziativa, ma anche a chi ha lavorato per abbellire le aree e i siti individuati”. Alla Camera di commercio, sarà anche possibile visitare una mostra dal titolo “Mario Ridolfi Pesaro e il Palazzo dell’Economia Corporativa”, che verrà inaugurata sabato 21 marzo alle ore 17.

“Si tratta – ha spiegato Drudi – di una mostra che proporrà anche i progetti scartati per realizzare la sede camerale. Sono progetti molto belli che non comprendevano solo la realizzazione dell’edificio, ma anche la sistemazione di tutta quell’area di Corso XI Settembre, che avrebbe dato anche un volto diverso alla città”.

Al delegato Fai Fiammetta Malpassi il compito di presentare i luoghi prescelti.

“Ringrazio innanzitutto l’Aminsitrazione comunale per aver accolto con grande favore le nostre proposte – ha esordito – e per aver collaborato così attivamente a rendere migliori gli spazi prescelti. Abbiamo inoltre organizzato una vera e propria ‘rete’, ricca di volontari che hanno voluto unirsi a noi, ma soprattutto abbiamo avuto una grande collaborazione da parte delle scuole.

A fare da ciceroni a palazzo Baldassini saranno gli studenti del liceo classico “Mamiani”, in questo caso però l’apertura sarà riservata solo ai soci Fai, che comunque potranno averire anche il sabato, iscrivendosi sul posto.

Gli alunni della scuola media Dante Alighieri faranno da ciceroni a palazzo Almerici, mentre alla Camera di commercio gli studenti del liceo artistico Mengaroni; per quanto riguarda gli orti Giuli, a fare da ciceroni saranno gli studenti dell’istituto agrario, per il parco, i geometri per quanto riguarda la parte del restauro delle mura e quindi gli studenti del liceo scientifico Marconi per l’osservatorio Valerio.

Assente alla presentazione, per impegni fuori Pesaro Daniele Vimini vicesindaco e assessore alla Bellezza, che ha voluto comunque esprimere la propria soddisfazione per l’evento, rimarcando “la piena comunione di intenti tra questa iniziativa e gli obiettivi del Comune nella scelta preziosa di apertura alla fruizione consapevole del pubblico, dunque alla conoscenza e all’esperienza diretta, di luoghi solitamente ‘chiusi’ o dall’accesso limitato per ragioni diverse. Fra le sedi protagoniste del weekend ci sono infatti luoghi comunali come gli Orti Giuli e l’Osservatorio Valerio – per l’occasione oggetto di interventi di recupero – e Palazzo Almerici con la Biblioteca Oliveriana. Iniziative come quelle promosse dal FAI, con una grandissima visibilità a livello nazionale, sono dunque un’ottima opportunità per accendere i riflettori sul patrimonio culturale cittadino, favorendo direttamente e indirettamente gli sforzi dell’Amministrazione volti al rilancio e alla riqualifica degli stessi”.

Orti Giulii

cagli Palazzo Tiranni  Castracane_3

Orti Giulii

Cagli Palazzo Tiranni Castracane_2

Orti Giulii

Orti Giulii

Orti Giulii

Orti Giulii

 Cagli PalazzoTiranniCastracane_1

palazzo marcolini fano

Oratorio San Giuseppe

biancani.malpassi

Baldassini

palAZZO almerici

palazzo almerici

Urbino Oratorio San Giovanni_3

URBINO Oratorio San Giovanni_1

Palazzo Economia Corporativa_1

Condividi:

Rispondi