Vende alimenti senza autorizzazione, 6.000 euro di multa ad un moldavo e merce sequestrata

Vende alimenti senza autorizzazione, 6.000 euro di multa ad un moldavo e merce sequestrata

FERMIGNANO – Personale della Polizia di Stato ha proceduto, nella mattinata del 14 dicembre scorso, al controllo, in Fermignano, di un furgone con targa straniera, fermo in un piazzale del centro cittadino.
L’attenzione degli Agenti del Commissariato di P.S. di Urbino, nella circostanza, veniva attirata dal comportamento del proprietario del veicolo, poi risultato essere di cittadinanza moldava, intento ad offrire in vendita ai passanti alimentari di vario genere contenuti nel cassone, tra cui pesce sotto sale, formaggi, salumi, cereali, birra ed altri prodotti di provenienza dell’ Est Europa. Attività di imbonitore che già aveva attratto quattro massaie, tutte di nazionalità straniera, che si stavano apprestando ad effettuare acquisti.
Lo straniero risultava privo di qualsiasi autorizzazione per il commercio itinerante, mentre il suo furgone risultava privo delle dotazioni obbligatorie per legge per il trasporto di generi alimentari. Di conseguenza lo stesso veniva sanzionato con una multa di euro 6.000.
Inoltre tutta la merce presente all’interno del furgone veniva sequestrata, compresi alcuni pacchi, sempre contenenti alimenti, sigillati e pronti per essere trasportati a pagamento in Romania per conto terzi.
A tale riguardo si evidenzia che buona parte dei generi alimentari rinvenuti sfusi all’interno del mezzo verranno distrutti in quanto, sottoposti a verifiche da parte del personale sanitario dell’ A.S.U.R., sono risultati privi di qualsiasi indicazione sulle confezione circa la provenienza o gli ingredienti utilizzati per la loro produzione, quindi potenzialmente pericolosi per la salute.
Gli alimenti contenuti nei pacchi destinati all’estero, invece, trattandosi di merce prodotta in Italia, a larga diffusione e ben tracciabile, come panettoni e pasta, verranno destinati ad associazioni umanitarie.

Condividi:

Rispondi