Cercava tartufi in periodo vietato. Multa e ritiro del tesserino

Cercava tartufi in periodo vietato. Multa e ritiro del tesserino

Pesaro – Un tartufaio è stato sorpreso in loc. Antiata del Comune di Cagli (PU) mentre cercava tartufI, in periodo vietato, con l’ausilio di un cane.

Nel primo pomeriggio di venerdì scorso, una pattuglia di forestali, dopo vari appostamenti effettuati anche nei giorni precedenti ha sorpreso il soggetto mentre era intento a cercare e raccogliere tartufo in periodo vietato.

Lo stesso aveva già raccolto 250 grammi di tartufo scorzone (Tuber Aestivum Vitt.), una specie la cui raccolta è consentita dalla Legge marchigiana dal 1° giugno al 31 agosto.

Il tartufo è stato immediatamente sequestrato e consegnato alla competente Comunità Montana del Catria e Nerone di Cagli, la quale ha già provveduto a devolvere lo stesso ad un Centro Socio Educativo per portatori di handicap.

Il trasgressore è stato inoltre sanzionato con una multa di circa € 860,00 per violazione all’art. all’art. 10 comma 1 lett.d) della Legge Regionale n. 5 del 3 Aprile 2013. Allo stesso è stato ritirato il tesserino per la raccolta tartufi e consegnato, anch’esso, alla competente Comunità Montana .

Le operazioni sono state condotte dal personale del Comando Stazione Forestale di Cagli nell’ambito di una campagna di controllo e di intensificazione delle attività finalizzate al contrasto dell’esercizio illegale dell’attività di ricerca e raccolta tartufo allo scopo di garantire la salvaguardia e il corretto prelievo di questa preziosa risorsa naturale.

CFS PU Foto 1

Condividi:

Rispondi