Somministra alcolici a minori di 16 anni: bar fanese chiuso per tre mesi – VIDEO

Somministra alcolici a minori di 16 anni:  bar fanese chiuso per tre mesi – VIDEO

FANO – Il Questore di Pesaro e Urbino dr. Antonio Lauriola, nell’ambito di una serie di controlli nei confronti di esercizi pubblici che somministrano o vendono bevande alcoliche, con proprio provvedimento, ha disposto la sospensione della licenza per mesi tre, ai sensi dell’art.100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, di un bar ubicato nella zona mare di Fano.
I fatti che hanno motivato il provvedimento risalgono alla serata del 13 settembre scorso, allorchè il personale del Commissariato di P.S. di Fano interveniva presso l’esercizio commerciale in questione, al cui interno erano presenti almeno 300 avventori, nella gran parte minorenni.
Nella circostanza gli Agenti accertavano che il preposto somministrava bevande alcoliche, cc.dd. “shortini”, ovvero drink a base di super alcolici, a minori degli anni 16, senza in alcun modo verificare la loro effettiva età anagrafica, violando espressamente il dettato della Legge.
Sul momento, in considerazione dell’elevatissima affluenza di giovani, molti dei quali già in stato di alterazione alcolica che intendevano accedere al locale per approvvigionarsi di ulteriori bevande e del sopraggiungere di molte altre comitive, veniva disposta l’interruzione dell’attività di somministrazione con chiusura immediata dell’esercizio, al fine di evitare turbative per l’ordine e la sicurezza pubblica. Il titolare del locale ed il preposto alla mescita sono stati segnalati all’Autorità Giudiziaria.
Il provvedimento del Questore di sospensione della licenza si è reso necessario per garantire la sicurezza dei cittadini ed in particolare quella dei minori, che vanno maggiormente tutelati in tutto ciò che può nuocere al loro sano sviluppo psicofisico ed in particolare da forme di divertimento esasperate, come quelle derivanti dall’assunzione smodata di bevande alcoliche.
I controlli in argomento proseguiranno anche nelle prossime settimane in tutta la Provincia.

Condividi:

Rispondi