Scacchi: Il Grande Maestro Peter Prohaszka fa il bis nel 4°Festival Internazionale Mare di Fano

Scacchi: Il Grande Maestro Peter Prohaszka fa il bis nel 4°Festival Internazionale Mare di Fano

Si è da poco concluso il 4 Festival Internazionale Mare di Fano con la vittoria del Grande Maestro ungherese Peter Prohaszka, 7 punti su 9 e imbattutto, che si è ripetuto dopo la vittoria del 2014 (le prime due edizioni 2012 e 2013 erano state vinte dal GM ucraino Solodovnichenko). A completare il podio 2015 il Maestro Internazionale Daniel Sadzikowski (POL) e il nuovo astro nascente italiano, il 16enne Rambaldi (che per la sua fascia d’età è tra i primi 5 al mondo!). I favoriti per il ranking, n° 1 e 2 del tabellone, ovvero i GM ucraini Yuri e Andry Vovk si sono classificati solo 4° e 5° avendo perso un po’ a sorpresa gli scontri diretti col polacco e l’italiano saliti sul podio. A seguire due norvegesi, Frode Urkedal e Erlend Mikalsen compagni di squadra dell’attuale Campione del Mondo norvegese Magnus Carlsen! Queste estate è tornato inoltre in Italia a Fano per la seconda volta, proprio per questi eventi organizzati dal Club Fano1988 e da Dario Pedini, il maestro Malcolm Pein, organizzatore del supertorneo London ChessClassic di Londra, uno dei maggiori tornei al mondo.
Nel 2015 ci sono stati 100 giocatori provenienti da ben 17 nazioni ed oltre 300 persone considerando gli accompagnatori, in hotel per 8 giorni. Con oltre 2000 presenze provenienti non solo da tutta Italia ma anche da Paesi lontani come Russia, Usa, Scozia, Belgio, Germania, Polonia, Inghilterra, Ungheria, Svezia, Norvegia ed addirittura dal Kazakistan!
Tra i locali bene Alessandro Cirelli vincitore del torneo B e Jacopo Serafini ed Elia Ferretti rispettivamente 3° e 5° nel torneo C. Da Segnalare che il vincitore Prohaszka è inoltre parte della squadra di Fano insieme ai maestri Sebastianelli, Pedini, Sabia, Fico che quest’anno nel Campionato a squadre hanno vinto la serie A1 e centrato la quinta promozione consecutiva!
L’evento patrocinato dal Comune di Fano, svoltosi nella prima settimana di Agosto, ha avuto anche un sapore storico ed artistico che ben si confà al mondo degli Scacchi. Infatti ha avuto per la prima volta come cornice per le gare agonistiche la Mediateca Montanari (ogni partita dura 5 ore, 9 partite, 1 al giorno) e per le attività didattiche coi Grandi Maestri il chiostro di S.Agostino mentre per la cerimonia di premiazione il salone coi dipinti della Pinacoteca S.Domenico. Queste tre sedi storiche antiche si sono dimostrate una splendida cornice per ognuna di queste attività. L’idea di utilizzare questa triade di strutture artistiche è stata dell’Organizzatore Internazionale fanese Dario Pedini (anche Maestro e Campione Italiano Rapid come giocatore) che ha voluto da una parte assegnare una sede prestigiosa e consona alla manifestazione internazionale e dall’altra rendere visibile, vivibile ed apprezzabile da parte dei giocatori la bellezza del patrimonio del centro storico della città di Fano.
Gradito anche il concerto del Coro Malatestiano che si è svolto in quei giorni nella Pinacoteca S.Domenico e a cui molti giocatori del torneo hanno assistito.

Condividi:

Rispondi