Ritrovato vicino alla chiesa del porto di Fano il calice d’argento rubato nella Chiesa del porto di Pesaro

Ritrovato vicino alla chiesa del porto di Fano il calice d’argento rubato nella Chiesa del porto di Pesaro

FANO – E’ stato il parroco della Chiesa di San Giuseppe al Porto di Fano a ritrovare il calice rubato il 17 luglio scorso nella sagrestia della chiesa di Santa Maria del Porto a Pesaro. Si tratta di un calice in argento con alcune incisioni in oro che è stato abbandonato in un bidone della spazzatura poco distante dalla chiesa. Lo ha notato una parrocchiana. Il parroco ha poi avvisato immediatamente il 112 ed i Carabinieri della Compagnia di Fano hanno fatto alcuni accertamenti tecnici per esaltare le impronte papillari ed estrarre le tracce del Dna per individuare l’autore del furto. E’ bastato consultare la banca dati delle opere di valore artistico rubate per scoprirne la provenienza. Una sola curiosità: l’opera è stata rubata in una chiesa del porto di Pesaro e ritrovata in quella del porto di Fano.

Condividi:

Rispondi