Revoca diffida Aset, Santorelli e Delvecchio: “Garantiremo i nostri compiti istituzionali”

Revoca diffida Aset, Santorelli e Delvecchio: “Garantiremo i nostri compiti istituzionali”

FANO – “Abbiamo appreso dalla stampa locale che sarebbe in itinere la revoca della diffida da parte di Aset Holding, della quale siamo stati nostro malgrado destinatari.
Qualunque siano le determinazioni di Aset Holding al riguardo, riteniamo che – in ogni caso – il tentativo di esercitare una pressione illegittima ed ingiustificata sulla nostra funzione di consiglieri comunali (e perciò di rappresentanti della cittadinanza) si sia comunque ingiustamente già consumato; e ciò anche tenuto conto della falsità e della evidente strumentalità delle affermazioni attraverso cui tale tentativo è stato perpetrato.
Peraltro, chi ha ritenuto di porre in essere un evidente tentativo di condizionare e/o di ostacolare il compito di noi consiglieri comunali non ha anche esitato a rendere affermazioni palesemente diffamatorie nei nostri confronti, in relazione alle quali ci riserviamo qualunque iniziativa in ogni e più opportuna sede, tanto a tutela della nostra reputazione, quanto a tutela della libertà e della autonomia della nostra funzione.
Per quanto concerne poi, in particolare, la segnalazione all’Autorità anti corruzione (iniziativa di cui pure rimarchiamo la evidente strumentalità) una testata locale ha commentato che saremmo preoccupati per le conseguenze della stessa.
A tale riguardo, riteniamo di dover smentire qualunque nostro motivo di preoccupazione, e riteniamo – semmai – che a doversi preoccupare debba essere chi imponderatamente ha dato corso ad una segnalazione totalmente infondata, ingiustificata e chiaramente strumentale.
Nonostante le indebite e intollerabili pressioni ricevute, e nonostante il turbamento che inevitabilmente ne è derivato, intendiamo garantire al Consiglio Comunale ed alla Cittadinanza che continueremo nello svolgimento dei nostri compiti istituzionali con la stessa determinazione alla ricerca della trasparenza sulla vicenda della fusione delle Aset.
In proposito riteniamo di porre a conoscenza che abbiamo doverosamente richiesto, con formale accesso agli atti, la documentazione relativa alla procedura di gara pubblica per l’individuazione dell’advisor ed altri documenti che riteniamo rilevanti in ordine alla gestione di Aset Holding”.

Alberto Santorelli
Davide Del Vecchio

Condividi:

Rispondi