Naso all’insù per l’eclissi di sole. Tre telescopi al Torelli per seguire il fenomeno – VIDEO

Naso all’insù per l’eclissi di sole. Tre telescopi al Torelli per seguire il fenomeno – VIDEO

FANO – E’ stato un equinozio di primavera davvero speciale quello che stamattina ha visto molte persone accomodarsi con il naso all’insù per ammirare uno dei fenomeni celesti tra i più rari ed emozionanti. Si è verificata infatti la tanto attesa eclissi di Sole, visibile anche dalle nostre latitudini, ma solo in modo parziale, in quanto è stato oscurato per il 60% circa. Le ultime eclissi visibili dall’Italia sono avvenute nel 2005 e nel 1999 mentre la prossima sarà nel 2027. Per rivedere il Sole completamente nascosto dalla Luna e il cielo improvvisamente buio dovremo aspettare fino al 2081.

Cielo sereno anche nella giornata equinoziale che eccezionalmente ha coinciso con l’evento astronomico avvenuto tra le 9.30 e le 11. 45, con massimi intorno alle 10.30 circa. Per gli astrofili marchigiani che attendevano l’evento da anni, hanno programmato una serie di manifestazioni pubbliche. Iniziative anche al Museo del Balì di Saltara dotato di appositi strumenti di osservazione, mentre tre telescopi sono stati messi a disposizione degli alunni, dei curiosi e degli appassionati nel piazzale del Liceo Scientifico Torelli. (FOTO)

FOTO: Occhio alla Notizia
vlcsnap-2015-03-20-12h53m55s197

vlcsnap-2015-03-20-12h53m09s232

vlcsnap-2015-03-20-12h52m30s99

FOTO: Foto Art Fano
eclissi di sole

Condividi:
  1. E’ stato un fenomeno fantastico,meraviglioso,purtroppo io non ho potuto vederlo,ero occupato nella stanza con degli ammalati,però gli amici mi hanno spedito delle bellissime immagini del eclisse….

    Rispondi

Rispondi