Nasce a Fano il Comitato “Possibile” lanciato da Pippo Civati

Nasce a Fano il Comitato “Possibile” lanciato da Pippo Civati

FANO – Una nuova e buona politica è POSSIBILE anche a Fano. È nato infatti il Comitato 25 aprile di Possibile, il nuovo progetto politico lanciato da Pippo Civati.

Dopo l’uscita da PD, il deputato Civati ha infatti deciso di trasformare l’associazione “è possibile”  in soggetto politico a tutti gli effetti. La fase costituente è iniziata lo scorso 21 giugno, giorno del solstizio d’estate, e si concluderà a fine ottobre. In questo tempo, tutti coloro che aderiranno a un Comitato e si tessereranno a Possibile entreranno nell’Albo dei soci fondatori di questo nuovo partito.

“Perché un nuovo partito?”, domandano ironicamente Marta Costantini e Gianluca Ruscitti, la prima, la Portavoce del Comitato; il secondo, l’anima civatiana per eccellenza di Fano. “La risposta la dà l’astensionismo, la disaffezione alla politica, la mancanza di luoghi di partecipazione, il fatto che la gente non crede più nella politica e si sente presa in giro perché anche il giorno delle elezioni non può decidere nulla”.

Possibile vuole ridare una casa a tutti coloro che non ce l’hanno, ossia riempire quello spazio vuoto fatto di disillusione, disaffezione, sfiducia, rabbia e così via, mettendo in campo un modo nuovo di fare politica.

Si tratta, infatti, di una casa in costruzione, che potrà diventare più grande o più piccola, con una forma oppure con un’altra, a seconda delle persone che aderiranno, decidendo di mettersi in gioco e di dare il loro contributo.

È una casa a un solo piano, dove non esistono apparati, caselline da riempire, posti da spartire e dove ogni persona ha lo stesso valore dell’altra.

È una casa aperta, inclusiva, accogliente, dove possono ritrovarsi tutti coloro che hanno a cuore i temi dell’uguaglianza, della libertà, dei diritti, della legalità, della laicità, dell’ambiente, della scuola, della cultura, della ricerca e del welfare.

È una casa capace di muoversi e di andare a casa d’altri, solo per ascoltare, senza ricette frettolose o atteggiamenti spocchiosi.

È una casa, però, che ha delle fondamenta solide: si tratta del Patto Repubblicano, la Carta dei Valori di Possibile, ispirato all’articolo 3 della Costituzione che recita a chiare lettere come il dovere della Repubblica sia “rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che, limitando di fatto la libertà e l’uguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del paese”.

Questo documento, scaricabile nel sito www.possibile.com, vuole essere la fonte di ispirazione dell’attivismo, la base sui cui partire per organizzare iniziative e lanciare proposte nazionali e locali.

Per aderire a Possibile basta iscriversi online nel sito; per contattare il Comitato fanese, ricevere informazioni, partecipare, basta telefonare al numero 3928079243.

Il prossimo appuntamento nazionale di Possibile è il Politicamp 2015, che si terrà a Firenze, nel parco della Limonaia di Palazzo Strozzi, il 17-18-19 luglio. È importante partecipare.

 

comitato Possibile di Civati

Condividi:

Rispondi