Massacrò di botte un 66enne a Pesaro, fermato un giovane romeno – VIDEO

Massacrò di botte un 66enne a Pesaro, fermato un giovane romeno – VIDEO

PESARO – Un romeno di 23 anni, Costantin Suli, è stato arrestato dai carabinieri di Pesaro per aver massacrato di botte un 66enne nel parco Miralfiore. Qui, intorno alle 16.30 del 2 febbraio scorso, il giovane colpì la vittima probabilmente con un bastone, per poi lasciarlo rantolante a terra. Prima di fuggire, vuotò il portafogli dell’uomo contenente 270 euro. A dare l’allarme era stato lo stesso pensionato, risvegliatosi dopo 3 ore. Ricoverato in ospedale, il 66enne è rimasto in coma per molti giorni. Solo ieri i medici hanno sciolto la prognosi. Per arrivare all’identificazione dell’aggressore è stato fondamentale l’aiuto delle immagini filmate dalle telecamere fisse che monitorano le piazze e le strade di Pesaro. Gli investigatori hanno potuto così ricostruire la vicenda: il 66enne, appena sceso dal treno in stazione, era stato agganciato dal 23enne, che, con una scusa, lo aveva condotto nel parco. La cattura del giovane è avvenuta il 9 febbraio, sempre nei pressi della stazione, grazie al riconoscimento fatto senza ombra di dubbio dalla vittima. Oggi c’è stata l’udienza di convalida. Il giudice ha disposto, su richiesta del pm, la misura cautelare in carcere per rapina aggravata e lesioni gravissime.

carabinieri pesaro notte

Condividi:

Rispondi