L’UNICEF torna in provincia di Macerata.

L’UNICEF torna in provincia di Macerata.

MACERATA – I volontari storici e nuovi dell’UNICEF della provincia di Macerata si sono riuniti in
assemblea ieri lunedì 26. I lavori sono stati introdotti dal presidente regionale, Italo Tanoni,
che ha sottolineato l’importanza della presenza dell’UNICEF nel nostro territorio regionale
e ribadito l’importanza di una diffusione capillare dei programmi dell’Unicef ispirati ai
principi della Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e l’adolescenza approvata
dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989 e ratificata dall’Italia nel
maggio del 1991.
Tutti i volontari intervenuti hanno evidenziato la necessità di un lavoro capillare in tutta la
provincia a favore della costruzione di una società a misura di bambini e adolescenti.
Droga, bullismo, ludopatia, saranno alcuni dei problemi sui quali il comitato lavorerà da
subito anche con il coinvolgimento del mondo della scuola, dell’università e dello sport in
sinergia con tutte quelle realtà che nel territorio provinciale già lavorano in questa
direzione. Questo lavoro sarà orientato anche alla necessaria riconquista degli spazi
pubblici, destinati allo svago e all’aggregazione di bambini e famiglie, che di recente sono
finiti sotto i riflettori dei media a causa dei tragici fatti che hanno sconvolto la nostra
provincia e l’intero paese. L’Unicef, inoltre, cercherà la collaborazione di prefettura, forze
dell’ordine e di tutte le istituzioni presenti in provincia al fine di redigere il primo rapporto
sullo stato dell’infanzia e l’adolescenza nella provincia di Macerata.
Attualmente l’Unicef ha già attivo, insieme all’ufficio scolastico provinciale, il programma
nazionale Scuola amica delle bambine, dei bambini e degli adolescenti che da alcuni anni
vede protagonisti diversi istituti scolastici della provincia.
L’assemblea dei volontari ha eletto presidente provinciale Roberto Di Fede Pilato, che già
ricopriva il ruolo di responsabile del comitato promotore, e segretaria provinciale Patrizia
Scaramazza.
Un ringraziamento particolare è stato rivolto a Don Flaviano Ercoli, direttore della casa
Salesiana di Macerata per la gentile concessione dei locali dove si è tenuta l'assemblea.
L'Unicef è organo sussidiario dell'ONU ed è presente in tutto il mondo. In Italia è radicato
in modo capillare su tutto il territorio nazionale attraverso una rete di 110 tra Comitati
Regionali e Provinciali è ha la missione di attuare a livello locale le iniziative nazionali e
internazionali a difesa dell’infanzia e dell’adolescenza tramite contatti diretti con cittadini,
scuole, enti locali e altre articolazioni territoriali delle istituzioni e della società civile.

Condividi:

Rispondi