Lotta all’abusivismo: oltre 2000 articoli sequestrati in estate dalla Guardia di Finanza

Lotta all’abusivismo: oltre 2000 articoli sequestrati in estate dalla Guardia di Finanza

PESARO – I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Pesaro e Urbino, nel periodo estivo, hanno intensificato le attività di prevenzione e di contrasto al fenomeno dell’abusivismo commerciale e della minuta vendita di prodotti contraffatti.

In particolare, il dispositivo operativo, conformemente alle linee strategiche e di indirizzo tracciate dal Prefetto di Pesaro e Urbino nel corso di un Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica avente all’ordine del giorno i temi in argomento, indetto anche a seguito delle specifiche direttive emanate in materia dal Ministro dell’Interno, ha riguardo le località costiere ed i centri a forte vocazione turistica della provincia pesarese e si è sviluppato attraverso due diverse fasi operative. Una prima, preventiva, presso le stazioni ferroviarie, i caselli autostradali e le vie di accesso alle città, finalizzata ad intercettare i venditori abusivi prima che questi giungessero nei luoghi di smercio dei prodotti contraffatti; e una seconda, repressiva, diretta a colpire l’illecita commercializzazione nei luoghi di vendita. Quest’ultima, sempre frutto di azioni mirate quanto discrete, anche al fine di garantire la sicurezza e l’incolumità dei passanti presenti nelle vicinanze dell’intervento e, da ultimo, dei numerosi visitatori che hanno gremito le aree adibite alla fiera di San Nicola, nel corso del celebre appuntamento annuale della città di Pesaro.

L’azione delle fiamme gialle del Comando Provinciale di Pesaro e Urbino, così posta in essere, ha consentito di sottoporre a sequestro complessivamente n. 2.065 articoli recanti i marchi contraffatti di note griffe, anche del Made in Italy. In particolare, i sequestri hanno riguardato prodotti dell’abbigliamento ed accessori, tutti di buona qualità: giubbini, felpe, pantaloni, maglie, foulard, borse, portafogli e occhiali. Il risultato è frutto di n. 27 distinte operazioni di sequestro.

Inoltre, nell’ambito dell’attività a contrasto dell’abusivismo commerciale, sono stati controllati n. 23 soggetti, operando nei confronti di uno di essi il sequestro amministrativo di numerosissimi articoli, tra cui borse, borselli, portafogli e braccialetti tutti di lecita provenienza, commercializzati in assenza delle prescritte autorizzazioni amministrative.

Condividi:

Rispondi